Acsm-Agam: Piano industriale da 568 milioni in cinque anni
La centrale di teleriscaldamento dietro l’ospedale di Monza

Acsm-Agam: Piano industriale da 568 milioni in cinque anni

La multiutility Acsm-Agam ha presentato il piano industriale. Per la città di Monza si prevede l’estensione della rete di teleriscaldamento e l’attivazione di servizi smart city: mobilità elettrica, illuminazione a led, pali intelligenti, wi-fi.

Investimenti per 568 milioni in cinque anni. È quanto prevede il Piano industriale 2019-2023 di Acsm-Agam, approvato dal Consiglio d’amministrazione martedì. È il primo Piano industriale dopo l’aggregazione delle utilities di cinque province (Monza, Como, Lecco, Varese e Sondrio) e la creazione della “multiutility del nord”.

LEGGI Acsm-Agam, la multiutility del nord: piano industriale entro fine 2018

Per la città di Monza in particolare il Piano prevede l’estensione della rete di teleriscaldamento verso il quartiere Triante e nei dintorni dell’ospedale San Gerardo. Inoltre nel capoluogo brianteo ha sede la Business Unit del Gruppo Acsm-Agam destinata a sviluppare le smart cities. Di qui gli investimenti previsti (150 milioni nel quinquiennio) per l’efficienza energetica, il fotovoltaico, l’illuminazione pubblica a led, i “pali intelligenti” (in grado anche di monitorare la qualità dell’aria, fare videosorveglianza, graduare l’illuminazione a seconda della luminosità, rilanciare il segnare wi-fi), le colonnine di ricarica per la mobilità elettrica, la stazione di rifornimento del gas naturale liquido.

“Si tratta di un Piano industriale che ci pone molte sfide -spiega il presidente di Acsm-Agam, Paolo Busnelli- ma che ha ricevuto il via libera unanime del CdA previo ascolto delle esigenze dei nostri territori”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA