X-Factor a Monza: video, riprese e non solo, cosa ci guadagna il Comune
X Factor: i giudici del 2019

X-Factor a Monza: video, riprese e non solo, cosa ci guadagna il Comune

L’accordo tra i produttori di X Factor e il Comune di Monza vale 50mila euro tributi e una tantum e 150mila euro di promozione video su Sky: ecco come (inclusa l’intervista al sindaco).

Monza e X-Factor: non solo live. Perché al netto dell’accordo tra i produttori della trasmissione Sky e il Consorzio Vero Volley (da 2 milioni di euro) per l’utilizzo della Candy Arena, ce n’è anche per il Comune. E non poco. Non si tratta delle 1.400 persone che ogni settimana dal 24 ottobre e di tutto il personale tecnico che gira attorno alla trasmissione. E non si tratta dei 15mila euro cash e delle entrate tributarie stimate in 35mila euro, quanto soprattutto del pacchetto promozionale per la città stimato 150mila euro. Che comprende clip, passaggi televisivi e anche un’intervista al sindaco nel talent show condotto da Samuel, Sfera Ebbasta, Mara Maionchi e Malika Ayane.

“X Factor goes to Monza” recita l’intestazione del documento che è stato la base dell’intesa che tra l’altro scrive che “il Comune avrà l’occasione di associarsi a un dei concorrenti che raggiungerà il traguardo del quinto live, riuscendo a presentare al pubblico il suo inedito”. Per questo saranno scelte le location per le riprese che non riguarderanno solo il video musicale ma anche le clip video che compariranno nel corso del programma quotidiano. “Una clip che marcherà il forte legame tra X Factor e la sua nuova casa”.

LEGGI X Factor a Monza

Ancora video: la produzione garantisce al Comune anche una clip “cartolina” per raccontare “questo importante trasferimento: immagini di backstage che mostreranno i concorrenti e la crew mentre arrivano a Monza e iniziano a valorizzare la città”. D’altra parte anche il loft del lavoro settimanale dei concorrenti sarà nel capoluogo della Brianza e quindi le loro uscite saranno l’occasione per mostrare la città (non solo nel programma quotidiano ma anche nel serale una volta alla settimana). Poi: “I concorrenti vivranno il Comune di monza come lal loro nuova casaper il periodo dei live, mostrandone location inedite. Vedremo i ragazzi durante un’uscita lontano da loft e palco, un momento di relax in cui potranno esplorare un luogo particolare della città e concedersi una piccola pausa dalla routine del programma”. La città sarà mostrata anche durante gli spostamenti in auto nel corso del programma.

“Il Comune di Monza avrà un ruolo attivo nel racconto del daytime con quattro momenti dedicati che metteranno la città al centro di un importante snodo narrativo dello show; le assegnazioni da parte dei giudici. I concorrenti si sposteranno per raggiungere i luoghi simbolo di Monza e incontrare il proprio giudice in occasione dell’assegnazione settimanale”.

Infine, un’intervista al sindaco, Dario Allevi: destinata in questo caso non a X Factor ma a Sky Tg 24.


© RIPRODUZIONE RISERVATA