Villasanta, occhio: 18  telecamere accese, ne arriveranno altre 30
Villasanta, uno dei luoghi coperti dalle telecamere (Foto by Valeria Pinoia)

Villasanta, occhio: 18 telecamere accese, ne arriveranno altre 30

Quasi 50 telecamere di ultima generazione in tre anni, una centrale di gestione tutta nuova e portali sorvegliati per le ztl di Villasanta. Il nuovo sistema di videosorveglianza ha iniziato a prendere forma e già da oggi, 29 agosto, 18 apparecchi moderni vigilano sui punti strategici.

Quasi 50 telecamere di ultima generazione in tre anni, una centrale di gestione tutta nuova e portali sorvegliati per le ztl della città. Il nuovo sistema di videosorveglianza progettato dalla giunta Ornago ha iniziato a prendere forma e già da oggi 18 apparecchi moderni vigilano sui punti strategici di Villasanta. Sono quelli appena acquistati dal Comune per sostituire vecchie macchine rotte, fuori uso da anni o di livello così basso da risultare inutili.

Lo hanno dimostrato i fatti, come quel furto di rame al cimitero i cui colpevoli hanno agito indisturbati facendosi beffe di videocamere che hanno immortalato solo il buio della notte. Presenze inutili, insomma, per un servizio altrettanto superfluo. I nuovi apparecchi sono invece in grado si inquadrare un veicolo e di immortalarne anche la targa prestandosi ad un utilizzo che spazia dall’ambito della sicurezza a quello delle violazioni del Codice della Strada.

«I nostri investimenti sul sistema di videosorveglianza -ha ribadito l’assessore Carlo Natalizi- non si esauriscono con i 27mila euro di quest’anno. Per i prossimi due anni prevediamo l’attivazione di altre 30 telecamere per un totale di quasi 50 apparecchi. La centrale è già stata pensata con un a portata adeguata; è in grado di gestire 100 videocamere ed è sistemata presso il comando della Polizia locale». Più politico l’intervento del sindaco Luca Ornago: «Ci hanno rimproverato dall’opposizione di non avere a cuore la sicurezza ma questo progetto dimostra il contrario. Semplicemente preferiamo promuovere le nostre iniziative quando sono diventate realtà».

I punti monitorati

Per il momento sotto monitoraggio ci sono punti sensibili come le scuole, piazza Camperio, villa Camperio, piazza Martiri della Libertà e, vera novità, il parcheggio sotterraneo della piazza del Comune dove non mancano atti di vandalismo per via del facile accesso per i pedoni anche nelle ore notturne.

Stop dunque ai raid dei ragazzi che in passato hanno portato allo svuotamento degli estintori di sicurezza e a spese impreviste per ripulire dalla relativa schiuma il pavimento del parcheggio.

Le segnalazioni

Per il futuro, nuove telecamere verranno installate in altri punti strategici del territorio.Contribuiranno alle decisioni di Polizia locale e giunta anche le segnalazioni dei villasantesi che già ora non mancano. Pare che diversi cittadini abbiano per esempio proposto la collocazione di telecamere nella zona sul retro della stazione come deterrente ai furti di bici e moto. In questo settore tra l’altro la giunta annuncia di avere anche altri progetti: l’affido della gestione di un parcheggio custodito, tramite un bando che verrà pubblicato entro l’anno.


© RIPRODUZIONE RISERVATA