Villasanta: è morto l’assessore comunale Claudio Colombo, lo fu anche a Monza
Claudio Colombo (Foto by Fabrizio Radaelli)

Villasanta: è morto l’assessore comunale Claudio Colombo, lo fu anche a Monza

Avvocato, aveva 56 anni. Da tempo era malato e ultimamente era in ospedale. Aveva ricoperto incarichi amministrativi anche a Monza durante l’amministrazione del sindaco Roberto Scanagatti. Il cordoglio del sindaco Dario Allevi, degli assessori e dei consiglieri di Monza.

È venuto a mancare nella notte tra giovedì e venerdì l’assessore all’Urbanistica di Villasanta Claudio Colombo. Cinquantaseienne, di professione avvocato con studio a Monza, era ultimamente malato ed era stato costretto anche a un ricovero in ospedale, tanto che nell’ultimo Consiglio comunale di qualche settimana fa era risultato assente.

Colombo aveva anche rivestito il ruolo di assessore alle Politiche del Territorio a Monza dal 2012 al 2017 durante l’amministrazione di Roberto Scanagatti. I funerali si celebreranno lunedì alle 10.30 a Vedano al Lambro nella chiesa Santo Stefano.

Il sindaco di Monza Dario Allevi, gli assessori e i consiglieri, hanno fatto pervenire alla stampa a nome del Comune un messaggio di cordoglio: «Claudio Colombo era una persona schiva e riservata, ma un grande professionista che ha lavorato per la tutela del territorio e lo sviluppo della città con equilibrio e competenze – ricorda commosso il Sindaco Dario Allevi. Con lui ci siamo confrontati, spesso portando avanti idee diverse sul futuro di Monza. Ci dividevano tante cose, ma gli riconosco di aver svolto il suo mandato amministrativo sempre nell’interesse della città e nel rispetto delle Istituzioni. Con la stessa forza e determinazione con cui portava avanti le sue battaglie politiche ha lottato contro la malattia. A nome dell’intera comunità mando un forte abbraccio alla sua famiglia. Il mio pensiero in questo momento – conclude Dario Allevi - va anche all’amico Luca Ornago, Sindaco di Villasanta, per la scomparsa di un prezioso collaboratore e alla comunità villasantese per la perdita di un amministratore che credeva nelle Istituzioni e nel bene comune».


© RIPRODUZIONE RISERVATA