Villasanta: Coop, Auser e Comune per portare la spesa agli anziani con due mani in più
Villasanta - Supermercato Coop (Foto by Spinolo Massimo)

Villasanta: Coop, Auser e Comune per portare la spesa agli anziani con due mani in più

Coop, Auser e Comune di Villasanta si sono uniti per portare la spesa a casa delle persone anziane col progetto “Due mani in più”. Il servizio gratuito è dedicato agli anziani e si sviluppa su due iniziative: spesa a domicilio o consegna a casa di quanto comprato in negozio.

Coop, Auser e Comune di Villasanta si sono uniti per portare la spesa a casa delle persone anziane col progetto “Due mani in più”. È stata firmata una convenzione per produrre un servizio gratuito per le persone avanti negli anni che magari hanno difficoltà a uscire di casa o fanno fatica a portare le pesanti borse della spesa.

Il progetto è dedicato agli anziani e si sviluppa su due iniziative: In primo luogo è prevista la consegna della spesa a domicilio per anziani non autosufficienti. In questo caso l’utente può telefonare al centro di ascolto dal lunedì al venerdì, dalle 9 alle 12 e dalle 15 alle 18 (numero verde 800 995988 o dai cellulari 039 2785242). Altrimenti è possibile il recapito a casa della spesa fatta dallo stesso anziano e lasciata in custodia a Coop. Questo servizio in particolare è dedicato a persone che hanno ancora la possibilità di uscire di casa e recarsi al punto vendita, per fare una passeggiata, scegliere la merce personalmente e fare quattro chiacchiere, ma che avrebbero difficoltà a portare a casa borse pesanti.

«Questo servizio – ha raccontato la scorsa settimana durante la conferenza stampa di presentazione Guido Battistini a capo del comitato dei soci della Coop di Villasanta - ha avuto inizio (in forma sperimentale) nel febbraio 2017 e ad oggi abbiamo una decina di persone che vengono nel negozio di piazza Martiri della libertà a fare la spesa. Poi i volontari dell’Auser la consegnano nel pomeriggio».

«È importante per un anziano sapere che nonostante le difficoltà fisiche può restare a vivere nella propria casa e non sentirsi solo - ha aggiunto Tosco Gnassi dell’Auser Monza e Brianza - Proprio per questo abbiamo subito accolto con favore questo progetto».

Soddisfatta anche l’amministrazione comunale che si impegna a diffondere e monitorare questo tipo di servizio: «Ringraziamo Coop e Auser perché questo progetto permette di aiutare quelle persone più fragili che hanno bisogno di essere sostenute e avere la possibilità anche di continuare a vivere in contatto con gli altri» ha affermato l’assessore ai Servizi Sociali Laura Varisco. Auser mette a disposizione i volontari che materialmente realizzano il servizio e incontrano gli anziani offrendo loro anche l’occasione di una chiacchierata “spezza-solitudine”. Coop Lombardia sostiene i costi del trasporto e stocca la spesa degli utenti in attesa che sia ritirata dai volontari e recapitata.

© RIPRODUZIONE RISERVATA