Viabilità, Muggiò chiude il centro ai camion
Muggiò, mappa tir off limits: particolare del centro città (Foto by Luca Scarpetta)

Viabilità, Muggiò chiude il centro ai camion

Il centro di Muggiò diventa off-limits per i tir superiori a 3,5 tonnellate per migliorare la viabilità, aumentare la sicurezza e diminuire l’inquinamento ambientale e acustico. Cinquanta cartelli stradali per la nuova segnaletica.

Un centro cittadino off-limits per i tir. Si pone l’obiettivo di migliorare la viabilità, aumentare la sicurezza e diminuire l’inquinamento ambientale e acustico, il provvedimento che dalla prossima settimana interesserà le vie del centro di Muggiò, ma anche altre direttrici particolarmente trafficate della città, che da ora in avanti non potranno più essere percorse dai tir superiori a 3,5 tonnellate, se non in giorni e orari limitati al carico e scarico merci.

L’ordinanza per il nuovo itinerario che gli autotreni potranno percorrere per raggiungere le aziende del centro e della zona industriale della zona di via dell’Artigianato, sarà attuato concretamente attraverso la posa di una nuova segnaletica, ovvero di una cinquantina di cartelli stradali che saranno posizionati lungo le vie interessate dal provvedimento, come ha spiegato il comandante della Polizia locale Marco Beccalli: «Si tratta di un provvedimento che si basa su di un’ordinanza che è stata condivisa con il sindaco Maria Fiorito, e che si pone come obiettivo principale quello di non fare più entrare i tir a ridosso o addirittura nel centro di Muggiò».

Tradotto significa che i tir di una portata superiore a 3,5 tonnellate potranno transitare esclusivamente lungo la Strada provinciale 131, poi sulla Monza-Saronno e, infine, avranno una deroga per le vie Giotto-Tiziano-Falcone per dare modo di accedere alla zona industriale di Taccona, mentre in centro potranno transitare soltanto per caricare e scaricare.

«I risultati che intendiamo conseguire attraverso l’istituzione di questo percorso obbligato per i tir sono molteplici – ha proseguito Beccalli – Intanto abbatteremo l’inquinamento atmosferico da gas di scarico e, inoltre, anche quello acustico; inoltre l’assenza di tir permetterà un miglioramento della circolazione stradale nelle vie del centro cittadino e in quelle a ridosso di esso e, di conseguenza, aumenterà anche la sicurezza, specialmente per l’utenza debole della strada: pedoni e biciclette».

Non solo, perché tra gli obiettivi di questo provvedimento c’è anche quello di cercare di risparmiare qualcosa sulla manutenzione: «Stiamo parlando della manutenzione del manto stradale – ha specificato il comandante – che in questo modo dovrebbe garantire una maggiore tenuta, visto che mezzi così pesanti hanno un impatto ingente sull’asfalto».

Per la posa dei cinquanta nuovi segnali stradali che delimiteranno l’area off-limits per i tir ci vorrà almeno una settimana di lavoro, mentre la verifica dell’attuazione e del rispetto del provvedimento richiederà poi, ovviamente, un controllo capillare da parte della Polizia locale, soprattutto durante le prime settimane: «Saranno effettuati controlli mirati», ha assicurato Beccalli, che infine ha concluso: «Sono molto soddisfatto per l’attuazione di questo provvedimento: credo che sia un intervento viabilistico importante, e posso già anticipare che si tratta soltanto del primo di una serie di interventi di questo genere che saranno effettuati a Muggiò nell’arco del 2017».

(articolo modificato il 31 gennaio 2017)


© RIPRODUZIONE RISERVATA