Vaccinazioni anticovid anche a domicilio: si parte, ecco come funziona
Vaccinazioni a domiciloi

Vaccinazioni anticovid anche a domicilio: si parte, ecco come funziona

I medici di medicina generale di Monza hanno iniziato a fare i vaccini anticovid a domicilio ai propri pazienti allettati. Partono con un kit di emergenza, in caso di complicazioni, ritirano le fiale all’Ats di viale Elvezia. Ecco come funziona.

Partono con un kit di emergenza: flebo, adrenalina, cortisone e pallone di Ambu per intervenire in caso di complicanze. Sono i medici di medicina generale che hanno iniziato a fare i vaccini anticovid a domicilio ai propri pazienti allettati.

«Domani - spiega Marco Grendele, medico di base a Muggiò - insieme al mio collega faremo la seconda dose ai dieci pazienti ai primi a cui abbiamo inoculato il vaccino 28 giorni fa. Sono stati i primi dieci di un progetto pilota voluta dalla Ats in cui abbiamo verificato i tempi di somministrazione, gli spostamenti, la conservazione delle fiale».

Quasi tutti i medici di medicina generale della Ats hanno dato disponibilità a vaccinare a casa i propri pazienti più fragili: «A ognuno di noi sarà data una fiala - spiega Grendele - cioè una decina di dosi che dovrebbe coprire il numero dei nostri pazienti allettati. Il nostro consiglio per gli over 80 che possono uscire di casa è di organizzarsi per andare in ospedale, l’ho fatto io stesso, accompagnando mia mamma ultranovantenne, oppure può essere comodo anche recarsi in auto al drive through di viale Stucchi».

Martedì è previsto invece un altro giro di vaccini in casa per altri dieci pazienti in zona Taccona: «È importante organizzarsi insieme a un collega, perché nel tempo che abbiamo a disposizione per la conservazione del vaccino non riusciamo a fare più di cinque pazienti per volta. Ora abbiamo un vantaggio - conclude - i sieri ora li ritiriamo presso la farmacia di Ats in viale Elvezia».


© RIPRODUZIONE RISERVATA