Usmate: l’efficientamento energetico porta 137 mila euro. Verranno investiti su tematiche ambientali
Usmate, l’assessore Mario Sacchi (Foto by Michele Boni)

Usmate: l’efficientamento energetico porta 137 mila euro. Verranno investiti su tematiche ambientali

Un contributo concesso dopo i lavori di efficientamento energetico effettuati la scorsa estate sulla scuola primaria Casati: un maxi-intervento da 690mila euro voluto per riqualificare il plesso scolastico che, a conti fatti, è stato quasi interamente finanziato con fondi Ministeriali Miur (552mila euro) e con la premialità concessa dal Gestore servizi energetici

137mila euro da GSE – Gestore dei Servizi Energetici che Il Comune di Usmate Velate re-investirà per tematiche ambientali. La società interamente controllata dal Ministero dell’economia e delle finanze ha elargito al Comune un contributo di 137mila euro a seguito dei lavori di efficientamento energetico effettuati la scorsa estate sulla scuola primaria Casati: un maxi-intervento da 690mila euro voluto per riqualificare il plesso scolastico che, a conti fatti, è stato quasi interamente finanziato con fondi Ministeriali MIUR (552mila euro) e con la premialità concessa dal GSE.

“Un risultato che dimostra come gli interventi messi in atto siano il frutto di una attenta pianificazione – afferma Mario Sacchi, assessore con delega al Patrimonio Comunale – Lo scorso anno, in fase decisionale, il Comune aveva deciso di ampliare l’intervento inizialmente previsto con fondi propri, con l’obiettivo di accedere ad un ulteriore finanziamento esterno. Oggi abbiamo raggiunto questo obiettivo: dei quasi 700mila euro complessivamente spesi per i lavori sulla scuola Casati, i cittadini di Usmate Velate ne hanno pagati una parte davvero minimale. La quasi totalità è arrivata grazie al lavoro dell’Ente e allo sguardo sovracomunale che questa Amministrazione ha nelle proprie corde”.

La Scuola primaria “Casati” era infatti stata interessata da un importate intervento di efficientamento energetico che aveva previsto il rifacimento del manto di copertura con l’installazione di un impianto fotovoltaico e di termovalvole, la sostituzione dei serramenti, il posizionamento di glisser oscuranti e di un isolamento esterno. Buona parte dell’intervento era stato finanziato con fondi MIUR a cui si era poi aggiunto uno stanziamento supplementare del Comune di circa 135mila euro. Fondi che ora sono stati riconosciuti al Comune quale premialità per l’intervento di efficientamento energetico effettuato. Peraltro, nel corso dei mesi passati, il Comune di Usmate Velate aveva già ricevuto ulteriori 27mila euro dal GSE quale premialità per l’intervento di efficientamento energetico effettuato sul Palazzetto di via Luini.

Ma queste risorse non resteranno ferme nelle casse comunali: l’Amministrazione Comunale ha già in fase di pianificazione lo stanziamento dei fondi per finanziare nuovi interventi che abbiano ad oggetto nuove forme di efficientamento energetico su edifici di proprietà pubblica.

“Un re-investimento che dimostra, ancora una volta, la capacità di pianificazione interna al nostro Ente – conclude l’assessore Sacchi – Siamo stati bravi, come Comune, a riprenderci la quasi totalità di quanto avevamo speso un anno fa, avendo la dimostrazione che se lavoriamo con uno sguardo di ampia visione possiamo poi ritrovarci soldi da reinvestire in ulteriore opere. Investire sull’efficientamento energetico degli edifici è quindi una scelta che genera un impatto positivo per l’ambiente e per le economie del comune”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA