Ufficiale a Seregno, niente fiera e luna park per la festa di Santa Valeria
Il Santuario di Santa Valeria (Foto by Paolo Colzani)

Ufficiale a Seregno, niente fiera e luna park per la festa di Santa Valeria

Per il secondo anno consecutivo, causa pandemia, la festa di Santa Valeria a Seregno si farà ma senza il luna park e la rinomata fiera.

L’impegno del comitato promotore consentirà di proporre un calendario di iniziative comunque molto ricco, ma anche quest’anno la festa di Santa Valeria a Seregno dovrà fare a meno di due cardini tradizionali della programmazione, quali la fiera ed il luna park, il cui svolgimento sarà impossibile, a causa delle prescrizioni per il contenimento dell’emergenza sanitaria. «Purtroppo -conferma il sindaco Alberto Rossi-, il decreto della presidenza del Consiglio dei ministri in vigore vieta, al comma 3 dell’articolo 16, le sagre e le fiere di qualunque genere e gli altri eventi analoghi, mentre al comma 3 dell’articolo 20 sospende le attività dei parchi tematici e di divertimento». L’impedimento non consentirà di testare sul campo il nuovo percorso per il posizionamento delle bancarelle della fiera, studiato dall’amministrazione comunale per migliorare lo standard di sicurezza e per favorire un maggiore coinvolgimento del territorio del quartiere, così da integrare il più possibile anche l’area del luna park di via alla Porada, funzionale ma da molti considerata un po’ troppo distante dal cuore della festa.

Per il resto. Il battesimo del calendario sarà l’omaggio floreale alla statua della Madonna di piazzale Madonnina, previsto giovedì 22 aprile, alle 20,30, alla presenza soltanto di Monsignor Bruno Molinari, prevosto di Seregno, delle autorità locali e degli addetti. Questo appuntamento sarà anticipato due giorni prima, martedì 20 aprile, alle 20,30, dallo svolgimento in Santuario della settima edizione seregnese dei Dialoghi di pace, lettura in musica del messaggio di Papa Francesco per la Giornata mondiale della pace, organizzata dalla Comunità pastorale San Giovanni Paolo II di Seregno per tutta la zona pastorale di Monza. Di interesse sono anche le opportunità di riflessione che, sempre in Santuario e sempre alle 20,30, vedranno protagonisti venerdì 23 don Stefano Colombo, nel trentacinquesimo del suo sacerdozio, sabato 24 don Paolo Confalonieri, don Simone Arienti e don Giovanni Calastri, domenica 25 Luca Sambataro ed il coro Rejoice, lunedì 26 il mondo della solidarietà e martedì 27 Raymond Bahati e gli Elikya. Inoltre, alle iniziative già annunciate, si aggiungeranno la presenza dei campanari ambrosiani sabato 24 aprile, un laboratorio artistico domenica 25 e l’arrivo dei madonnari di Mantova sabato 1 maggio, sempre sul piazzale antistante il Santuario. A breve, l’intero calendario sarà disponibile su sagra.santavaleriaseregno.it.


© RIPRODUZIONE RISERVATA