Trenord, ecco il nuovo orario invernale: meno corse serali e nei festivi, cancellata la Seregno-Carnate
Un treno di Trenord

Trenord, ecco il nuovo orario invernale: meno corse serali e nei festivi, cancellata la Seregno-Carnate

Trenord, complice il fine settimana, ha presentato il nuovo orario invernale e che sarà in vigore dal 9 dicembre. Per quanto riguarda la Brianza, è certificata la soppressione della Seregno-Carnate e la cancellazione di corse serale e nei fine settimana.

Il piano dei tagli è servito. Trenord ha aspettato il fine settimana per pubblicare sul proprio sito lo schema di tagli, sostituzioni con autobus e riduzioni varie al servizio che il nuovo amministratore delegato di Trenord Marco Piuri ha messo a punto per « dimezzare le soppressioni e dare un’inversione di tendenza rispetto al 2018 che su questo tema è stato un anno critico» ha certificato in una recente intervista alla stampa nazionale. In pratica, l’unica linea che non subirà tagli è quella del Besanino.

«Da domenica 9 dicembre, con l’introduzione dell’orario invernale, diventa operativo il nuovo programma di Trenord che prevede 2.204 corse ferroviarie quotidiane - si legge nella nota ufficiale di Trenord - Altre 139, attualmente svolte con treni, saranno effettuate da bus, favorendo, nelle ore a bassa frequentazione, minori volumi di traffico ferroviario e ottimizzazione della flotta rotabile. L’obiettivo del piano predisposto da Trenord, condiviso nelle linee guida con Regione Lombardia, è dare regolarità e maggiore affidabilità al sistema, diminuendo le soppressioni e riducendo l’utilizzo dei convogli più vecchi che hanno più di 35 anni, in attesa dell’immissione in servizio della nuova flotta a partire dalla metà del 2020».

Il programma, in particolare, prevede la sostituzione con bus, nelle ore che Trenord ritiene a bassa frequentazione, di 139 corse che trasportano meno di 50 passeggeri, per un totale equivalente a meno dell’1% dei viaggiatori lombardi.
«Con i bus, nessun cliente rimarrà senza servizio» assicurano da Trenord anche se il servizio, a volergli fare un complimento, lascia molto a desiderare. La domenica e nei giorni festivi, su alcune linee, sarà inoltre modificata la periodicità delle corse. Una linea avanzata nelle scorse settimane ai vertici regionali, prima all’assessore alla partita Claudia Maria Terzi, poi alla Commissione territorio del territorio e in Consiglio regionale e infine finita sul tavolo del vertice a Roma con il ministro Danilo Toninelli.

Questo, in sintesi, lo schema delle novità che interesseranno le linee che attraversano la Brianza.

AREA DI MILANO E METROPOLITANA (1785 treni effettuano servizio nella Città Metropolitana di Milano con oltre 415mila viaggiatori in salita nelle rispettive stazioni)

Linea S9 Saronno-Seregno-Albairate

• Da lunedì a sabato saranno garantite le corse nelle ore di punta della mattina, della sera, e le corse per il rientro degli studenti

• Il servizio sulla linea subirà una riduzione nelle ore serali dopo le ore 21; tra Saronno e Milano Porta Garibaldi tra le ore 9 e le ore 12, fascia oraria “a domanda debole”

• La domenica e nei festivi sulla linea circolerà un treno ogni 60’

AREA DI COMO (517 treni effettuano servizio nella Provincia di Como con 31mila viaggiatori in salita nelle rispettive stazioni)

Linea S11 Rho-Milano Porta Garibaldi-Como-Chiasso

• Nei feriali sarà invariato il servizio sulla linea, che prevede un treno in partenza ogni 30’ per un totale di 75 corse al giorno

• La domenica e nei festivi sulla linea circolerà un treno ogni 60 minuti

AREA DI LECCO-SONDRIO ( 419 treni effettuano servizio nelle Province di Lecco e Sondrio con oltre 28mila viaggiatori in salita nelle rispettive stazioni)

Linea Milano-Lecco-Sondrio-Tirano

• Resteranno invariati i collegamenti ferroviari con Milano, 32 corse al giorno, a eccezione della corsa serale 2585 (Sondrio 21.22-Milano Centrale 23.30) che non sarà effettuata. I viaggiatori potranno utilizzare la corsa 2583 (Tirano 20.08-Sondrio 20.41-Milano Centrale 22.40).

Linea S8 Lecco-Carnate-Milano Porta Garibaldi

• Resterà invariato il servizio sulla linea (oggi 70 corse al giorno) a eccezione della corsa notturna 10894 (Milano Centrale 23.52-Lecco 00.55), che non sarà effettuata. I viaggiatori da Milano potranno raggiungere Monza con altre corse; da Monza a Lecco sarà disponibile un bus, in partenza alle ore 00.15

AREA DI MONZA-BRIANZA (584 treni effettuano servizio nella Provincia di Monza Brianza con oltre 64mila viaggiatori in salita nelle rispettive stazioni)

Linea Seregno-Carnate

• Il servizio sulla linea, che conta 400 passeggeri al giorno distribuiti su 28 corse, sarà effettuato da bus

Possibilità di modifiche? Scarse, se non nulle. Se ne parlerà sicuramente martedì, in due appuntamenti. Quello più tecnico è il tavolo che si aprirà in regione con tutti i rappresentanti dei pendolari e dei viaggiatori. Nella stessa giornata ci sarà assemblea dei sindaci di Monza e Brianza, convocata dal presidente Roberto Invernizzi che ha chiesto un incontro urgente al governatore Attilio Fontana e all’ad di Trenord, Piuri, A preoccuparlo, le ricadute dei tagli sul traffico locale, già congestionato, e sull’inquinamento.


© RIPRODUZIONE RISERVATA