Treni storici, la novità del 2019 è il “Lari-Express”: attraverserà da aprile anche la Brianza
Un treno a vapore fermo alla stazione di Besana

Treni storici, la novità del 2019 è il “Lari-Express”: attraverserà da aprile anche la Brianza

Viaggiare da Milano a Como e Lecco a bordo di suggestivi treni d’epoca. Debutterà a inizio aprile il Lario Express, il nuovo servizio di turismo ferroviario verso il Lago di Como e la Brianza che si affiancherà agli itinerari confermati verso il Lago d’Iseo.

Viaggiare da Milano a Como e Lecco a bordo di suggestivi treni d’epoca. Debutterà a inizio aprile il Lario Express, il nuovo servizio di turismo ferroviario verso il Lago di Como e la Brianza che si affiancherà agli itinerari confermati verso il Lago d’Iseo. Lo ha annunciato l’assessore regionale a Infrastrutture Claudia Maria Terzi, durante l’Open Day della Fondazione delle Ferrovie dello Stato, organizzato all’Officina Squadra Rialzo di Milano Centrale nell’ambito delle Giornate del Fai, alla presenza del presidente della Fondazione Fs, Mario Moretti e del direttore della stessa Fondazione, Lugi Cantamessa, oltre che dell’assessore regionale a Turismo e Marketing territoriale, Lara Magoni.

L’investimento di Regione Lombardia ammonta a 280mila euro per il 2019. «Questo – prosegue Terzi - consente di valorizzare in chiave turistica un patrimonio straordinario come quello dei treni d’epoca, potenziando un servizio che da sporadico è diventato strutturale con un calendario di viaggi distribuiti dalla primavera all’autunno. Il turismo ferroviario è un valore aggiunto per il territorio, perché comporta benefici per l’indotto dell’economia locale».

La principale novità di quest’anno è costituita appunto dall’attivazione del Lario Express che da Milano porterà a Como e da qui a Lecco (7 aprile, 5 maggio, 2 giugno, 30 giugno, 8 settembre, 6 ottobre). Oltre alla Milano-Monza-Seregno-Como, il tragitto prevede il transito sulla Como-Lecco, la linea che attraversa la Brianza con fermate previste anche a Cantù, Brenna, Anzano, Merone e Molteno.


© RIPRODUZIONE RISERVATA