Treni, scatta il potenziamento per Expo 2015: una linea diretta dalla Brianza
Treni potenziati per Expo 2015 (Foto by Paolo Volonterio)

Treni, scatta il potenziamento per Expo 2015: una linea diretta dalla Brianza

Domenica 26 aprile scatta il potenziamento del trasporto ferroviario in vista di Expo 2015, che aprirà venerdi 1 maggio: 379 le corse giornaliere effettuate da Trenord per collegare la Lombardia alla stazione di Rho Fiera Expo Milano 2015. Con una linea diretta dalla Brianza.

Domenica 26 aprile scatta il potenziamento del trasporto ferroviario in vista di Expo 2015, che aprirà venerdi 1 maggio: 379 le corse giornaliere effettuate da Trenord per collegare la Lombardia alla stazione di Rho Fiera Expo Milano 2015, con un treno ogni tre minuti per un’offerta complessiva quotidiana di 180mila posti.
Nel dettaglio, limitandosi alle linee che interessano la Brianza, viene istituita una nuova linea suburbana S14 che collegherà Milano Rogoredo a Rho - Fiera (Passante Ferroviario) e viene prolungata la linea S11 Chiasso - Como - Monza - Milano che, passando da Porta Garibaldi, raggiungerà direttamente Expo.

YOUR WAY TO EXPO Linee, orari, biglietti, news per raggiungere Expo 2015 in treno

Per Monza e Brianza da domenica si avrà questa possibilità di accesso diretto con il treno, con 73 corse andata e ritorno ad un prezzo interessante visto che il biglietto ferroviario da Monza ad Expo costa 2,90 euro, che diventano 3.60 € da Seregno o Carnate (nel secondo caso con cambio treno a Monza). Il collegamento ferroviario è in primo luogo diretto ed è molto meglio per rapidità ed economia (leggasi costo del biglietto) del classico ma anche lungo e lento tragitto con la M1, che già si preannuncia sovraccarica per i passeggeri di Milano città.
La M1, sia presa in Milano (cambiando a Cadorna in arrivo da Monza con il treno sino a Porta Garibaldi, Centrale o Lambrate) sia con l’impegnativa tradotta capolinea–capolinea da Sesto FS, richiede (nel caso treno + metrò) la spesa di 2,20 euro per il treno a cui si somma la tariffa ATM extraurbana di 2,50 euro per il metrò, quindi 4,70 euro rispetto ai 2,90 del treno diretto.

Infine, ultimo ma non meno importante, viene ripristinata l’offerta precedente ai lavori del progetto Brianza di FN sulle linee S4 (Camnago-Cadorna) e S2 (Mariano Comense-Rogoredo) su Meda, più 6 treni regionali da/per Erba mentre la S7 ovvero la MMML, linea Milano – Monza – Molteno – Lecco, raddoppia i treni nei festivi, con un treno ogni ora anziché uno ogni due, sempre nella fascia oraria dalle 9 alle 19. È un’ottima occasione per scoprire il verde ed i laghi della Brianza e del lecchese con i treni “Besanino”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA