Trecento metri di tetto in fiamme, sei ore per spegnerle e due abitazioni evacuate
L’incendio di Barlassina

Trecento metri di tetto in fiamme, sei ore per spegnerle e due abitazioni evacuate

Massiccio intervento dei vigili del fuoco nella notte a Barlassina, nessun ferito. Un altro rogo, sabato in serata, ha interessato il tetto di una casa di Agrate, probabilmente causato dall’incendio di una canna fumaria.

Ci sono volute sei ore, nella notte tra sabato 12 e domenica 13 dicembre, per domare le fiamme che hanno avvolto ben 300 metri quadrati di tetto di una casa di due piani, in via Marconi, a Barlassina. Tanto spavento per i residenti di due appartamenti, evacuati, ma non si sono fortunatamente registrati né feriti né intossicati.

LEGGI: Se il pericolo è in casa: 553 interventi dei vigili del fuoco per incendi in abitazione

L’allarme è scattato attorno alle 23 di sabato. Sul posto si sono portate squadre del Comando dei Vigili del fuoco di Monza e Brianza con mezzi da Lazzate, Desio, Seregno e Carate oltre che personale sanitario inviato dal 118 e pattuglie dei carabinieri e della polizia stradale.

L’intervento ad Agrate

L’intervento ad Agrate

Un altro rogo, che ha interessato anche in questo caso il tetto di una abitazione è scoppiato ancora sabato attorno alle 20.30 ad Agrate Brianza, in via Don Carlo Marnoni ed è stato causato dall’incendio di una canna fumaria che si è esteso ad una porzione del tetto. Anche in questo caso non si sono registrati feriti. Sono intervenuti i vigili del fuoco con mezzi da Monza e Vimercate.


© RIPRODUZIONE RISERVATA