Travolto e ucciso sulla Statale 36, condannato il seregnese che aveva investito Chetra Sponsiello
Chetra Sponsiello da Facebook

Travolto e ucciso sulla Statale 36, condannato il seregnese che aveva investito Chetra Sponsiello

È stato condannato a sette anni e 4 mesi l’uomo di Seregno a processo per la morte di Chetra Sponsiello, il 22enne di Civate investito e ucciso la sera del 17 maggio 2019 a Monza, sulla Statale 36.

È stato condannato a sette anni e 4 mesi per omicidio stradale l’uomo di Seregno a processo per la morte di Chetra Sponsiello, il 22enne di Civate investito e ucciso la sera del 17 maggio 2019 a Monza, sulla Statale 36 prima dell’imbocco del tunnel di viale Lombardia.

La sentenza è stata pronunciata giovedì 2 luglio, la Procura di Monza aveva chiesto otto anni di reclusione.

LEGGI Le notizie sull’incidente sulla Statale 36

Il seregnese, 35 anni, guidava senza patente ed era risultato positivo all’alcol test con un esito tre volte sopra i limiti di legge. Con la sua Opel Corsa non aveva evitato la scena di un primo tamponamento, verificatosi tra la Seat Ibiza nella quale viaggiavano Chetra e la sua fidanzata ventenne di Olginate, e un’Audi A4, travolgendo il ragazzo e provocandone la morte.


© RIPRODUZIONE RISERVATA