Terremoto: a Concorezzo un’amatriciana collettiva per raccogliere fondi (e cucina Scibilia)
Matteo Scibilia ai fuochi

Terremoto: a Concorezzo un’amatriciana collettiva per raccogliere fondi (e cucina Scibilia)

Un cuoco di rango per un’amatriciana collettiva a favore delle popolazioni vittime del terremoto: la organizza la Pro Loco di Concorezzo sabato 27 agosto. Iniziativa anche a Monza domenica 4 settembre.

La Pro Loco di Concorezzo organizza un’amatriciana collettiva per contribuire a raccogliere fondi a favore delle zone colpite dal terremoto. La realtà guidata da Simone Visentin, con il sostegno dell’amministrazione comunale, ha deciso di preparare una spaghettata aperta a chiunque nella serata di sabato 27 agosto, a partire dalle 19, negli spazi di Villa Zoja. In cucina ci sarà uno chef di rango: Matteo Scibilia, ristoratore dell’Osteria della Buona condotta di Ornago.

«Ringraziamo l’amministrazione comunale per il sostegno - ha detto per la Pro Loco Simone Visentin - e cogliamo l’occasione di invitare i cittadini e le associazioni che vorranno condividere questo importante momento di solidarietà». Tra una settimana (dal 2 al 4 settembre) in Villa Zoja è attesa la sagra abruzzese: tra arrosticini e spaghetti alla chitarra sarà inserita in menù anche l’amatriciana per continuare a devolvere parte dell’incasso.

Anche l’arci Scuotivento di Monza prepara le cucine per una amatriciana solidale, in programma il 4 settembre negli spazi di via Monte Grappa 4: l’intero ricavato, tolte le spese, sarà girato al fondo per l’emergenza terremoto di Arci nazionale. Offerte a partire da 10 euro per pasta, vino e caffè. Per informazioni e prenotazioni, scrivere all’Arci di Monza.


© RIPRODUZIONE RISERVATA