Tangenzialina Sp6, nuovo bando: salvo altri intoppi inaugurazione tra un anno
Il cantiere della Sp6

Tangenzialina Sp6, nuovo bando: salvo altri intoppi inaugurazione tra un anno

Tra un anno, salvo qualche altra amara sorpresa, potrebbe essere inaugurata la tangenzialina dell’ospedale di Monza, San Gerardo. La procedura per la ripresa dei lavori interrotti dal novembre del 2017 è partita e in Provincia incrociano le dita: se tutto va bene le operazioni sulla Sp6 dovrebbero terminare all’inizio della prossima estate.

Tra un anno, salvo qualche altra amara sorpresa, potrebbe essere inaugurata la tangenzialina dell’ospedale. La procedura per la ripresa dei lavori interrotti dal novembre del 2017 è partita e in Provincia incrociano le dita: se tutto va bene le operazioni sulla Sp6 dovrebbero terminare all’inizio della prossima estate.

L’ente di via Grigna ha pubblicato il bando con cui assegnerà l’appalto per il completamento della variante della Monza-Carate che dalla Valassina consentirà di raggiungere il San Gerardo percorrendo il tunnel sotto via Boito in modo da accorciare i tempi del tragitto ed evitare le code: entro giovedì 13 settembre le aziende interessate potranno presentare le buste con le offerte che saranno aperte il 20.

LEGGI: Lavori fermi alla tangenzialina

Salvo intoppi l’intervento dovrebbe riprendere entro la fine dell’anno: l’impresa che si aggiudicherà l’incarico avrà a disposizione 215 giorni a partire dalla consegna del cantiere per terminare la galleria e le opere di urbanizzazione previste. Gli operai potrebbero quindi concludere l’intervento rimasto in sospeso tra Monza e Lissone all’inizio dell’estate del 2019 e gli automobilisti, una volta effettuati i collaudi previsti dalla legge, potrebbero imboccare la tangenzialina dopo qualche settimana.

La base d’asta per il completamento del tunnel, interrotto dai tecnici dell’impresa comasca Leopoldo Castelli lo scorso novembre, ammonta a 2.758.135 euro, Iva esclusa: chi si assicurerà la gara dovrà attuare la parte di progetto rimasta incompiuta, pari al 25% dell’intero disegno. Il cantiere partirà da via Nobel, a Monza, e procederà sulla vicina via Della Fortuna, a Lissone.

Dalla Provincia assicurano che la riassegnazione dell’appalto non provocherà un aumento delle cifre preventivate. A conti fatti la tangenzialina dovrebbe costare 12.124.000 euro, 2.220.000 euro in meno rispetto a quelli stimati dagli uffici di via Grigna in fase di progettazione.


© RIPRODUZIONE RISERVATA