Tangenti,  Correzzana Viva sull’inchiesta Domus Aurea: «Una battaglia per lo stato di diritto nel nostro Comune»
Correzzana (Foto by Gabriele Galbiati)

Tangenti, Correzzana Viva sull’inchiesta Domus Aurea: «Una battaglia per lo stato di diritto nel nostro Comune»

La lista civica Correzzana Viva ha commentato con un lungo post pubblico su Facebook la notizia degli arresti in Brianza da parte della Guardia di Finanza nell’ambito dell’inchiesta Domus Aurea, nata dalla denuncia di presunte irregolarità nell’esecuzione di lavori pubblici.

“Si tratta di una battaglia per la legalità e per lo stato di diritto nel nostro Comune. Così non si può continuare!”. La lista civica Correzzana Viva ha commentato con un lungo post pubblico su Facebook la notizia degli arresti in Brianza da parte della Guardia di Finanza nell’ambito dell’inchiesta Domus Aurea, nata proprio dalla denuncia di presunte irregolarità nell’esecuzione di lavori pubblici.

LEGGI Monza e Brianza: 21 arresti per tangenti e corruzione

“Il nostro primo obiettivo da sempre è fare di Correzzana un paese pulito, dove i bambini possano crescere dando valore all’onestà e imparando il coraggio di denunciare ingiustizie e soprusi”, scrive ancora la lista.

Il post completo.

“TIC TAC...TIC TAC...E VENNE L’ORA!

Cari Amici, anche noi stentiamo a crederci: dopo 3 anni e mezzo di assordante silenzio, la Giustizia si muove!!!

Rinviamo ogni commento, segnalandovi la notizia di agenzia. Provate a indovinare qual è la “Lista di opposizione” citata nel comunicato, che - semplicemente facendo il suo lavoro - ha fatto emergere un’associazione a delinquere finalizzata a reati tributari e fallimentari, trasferimento fraudolento di valori, riciclaggio e corruzione.

In attesa di conoscere gli sviluppi, ringraziamo quanti di voi non hanno MAI smesso di credere con noi nella Giustizia, per una Correzzana, per una Brianza e per un’Italia migliore, fondata nel Diritto e nella Legalità!

Il nostro primo obiettivo da sempre è fare di Correzzana un paese pulito, dove i bambini possano crescere dando valore all’onestà e imparando il coraggio di denunciare ingiustizie e soprusi.

Agli autori di questo scempio, che per 20 anni hanno spadroneggiato in paese a suon di propaganda e volgari esibizioni di muscoli, dedichiamo oggi un radioso sorriso, ben sapendo che niente potrebbe dar loro maggiore fastidio.

Ai fiancheggiatori dei disonesti, a chi per quattro anni, pur di fronte all’evidenza solare di quanto da noi denunciato, ha deliberatamente infangato il nostro nome e denigrato il nostro lavoro per occultare lo schifo che si compiva tra le pieghe dell’amministrazione e nei cantieri del nostro Comune, chiediamo: ed ora?

A chi non ha mai voluto o saputo prendere posizione, perchè irretito nella falsa retorica del “noi” contro “loro” istruita ad arte dai signori della propaganda, auguriamo oggi si riuscire ad alzare la testa e capire che non si tratta di un conflitto politico, ma di una battaglia per la legalità e per lo stato di diritto nel nostro Comune. Così non si può continuare!

A tutti i Cittadini di Correzzana auguriamo che la Giustizia possa nel tempo arrivare fino in fondo, nonostante il tempo trascorso e la vergogna della prescrizione, perchè non si vince un cancro senza estirparne le metastasi alla radice.

Per chi avesse avuto dubbi: non molliamo mai!”

© RIPRODUZIONE RISERVATA