Statale 36, la Valassina  chiude nella notte a Giussano per un trasporto eccezionale in transito
Trasporto eccezionale: passaggio previsto sulla Statale 36 (Foto by tipo)

Statale 36, la Valassina chiude nella notte a Giussano per un trasporto eccezionale in transito

Trasporto eccezionale sulla Statale 36 e Valassina chiusa dalle 21 di giovedì 15 marzo alle 6 di venerdì 16 marzo tra Giussano e Nibionno: passa un convoglio di 60 metri per il trasporto del rotore per una centrale idroelettrica in provincia di Sondrio. Tutte le chiusure in programma fino al 22 marzo.

Deve passare un convoglio di 60 metri per il trasporto del rotore per una centrale idroelettrica in provincia di Sondrio e il traffico sulla Statale 36 si adegua con limitazioni previste per le ore notturne dal 15 marzo al 22 marzo nelle province di Monza, Lecco e Sondrio.

Dalle 21 del 15 marzo alle 6 del 16 marzo chiude la carreggiata nord tra i comuni di Giussano e Nibionno. Durante le ore di chiusura, il traffico in direzione nord sarà deviato in uscita allo svincolo di Arosio-Briosco e indirizzato sulle strade provinciali 102, 41 e 342, con reimmissione sulla statale allo svincolo di Nibionno. Saranno chiuse inoltre le rampe di immissione in carreggiata nord degli svincoli di Capriano e di Veduggio con Colzano.

Il trasporto eccezionale è partito da Genova, organizzato dalla ditta Fagioli, e deve raggiungere Premadio, nel comune di Valdidentro in provincia di Sondrio, attraverso un percorso in 8 tappe. Dopo il viaggio in autostrada fino a Milano e poi a Sesto, ha già raggiunto Giussano dove attende di ripartire. Finora ha viaggiato in sicurezza e non sono state necessarie chiusure lungo il tragitto.
Imponenti le dimensioni del convoglio per il rotore di Ansaldo Energia destinato alla centrale idroelettrica A2A di Premadio: 60 metri di lunghezza, una larghezza superiore ai 5 metri e una altezza di 4 metri e mezzo.

Il componente sarà poggiato su due carrelli della lunghezza di 12 metri e mezzo ciascuno assicurati a due trattori che, alla testa e alla coda del convoglio, traineranno e spingeranno il trasporto attraverso il percorso individuato dai tecnici dell’Anas.

Lungo il tragitto è prevista, inoltre, la realizzazione di opere accessorie temporanee che consentiranno il transito in sicurezza. In particolare, lungo alcuni ponti, dove necessario, saranno previsti dei sopraponti costituiti da rotaie in acciaio per consentire il passaggio del convoglio senza gravare sulle strutture esistenti. Le opere temporanee saranno quindi rimosse una volta avvenuto il passaggio.

Attraversata la provincia di Monza, il viaggio continuerà nel Lecchese. La carreggiata sud della statale 36 sarà chiusa tra i territori comunali di Mandello del Lario e Colico, in provincia di Lecco, dalle 22 di venerdì 16 marzo 2018 alle 6 di sabato 17 marzo 2018. Durante le ore di chiusura della carreggiata il traffico sarà deviato in uscita allo svincolo di Colico-Fuentes. Saranno chiuse le rampe di immissione in carreggiata sud degli svincoli di Colico-Piona, Dervio e Bellano.

Anas specifica che dalle 22 del 16 marzo alle 4 del 17 marzo è prevista la chiusura tecnica della sola corsia di sorpasso lungo la carreggiata nord per l’esecuzione di un intervento temporaneo. 

La statale 38 “dello Stelvio” sarà chiusa dalle 21 del 18 marzo alle 6 del 19 marzo 2018 nel territorio comunale di Cosio Valtellino e di Morbegno, in provincia di Sondrio.

Il provvedimento è necessario, in questo caso, per consentire l’installazione di strutture in acciaio per il superamento del torrente Bitto.

Sempre la statale 38 “dello Stelvio” sarà chiusa nel territorio di Tirano, in provincia di Sondrio, dalle 21 di lunedì 19 marzo fino alle 3 di martedì 20 marzo 2018 e tra i comuni di Tirano e Bormio dalle 23 di lunedì 19 marzo alle 6 di martedì 20 marzo. 

La strada statale 301 “del Foscagno” sarà chiusa nel comune di Valdidentro, in provincia di Sondrio, dalle 21 del 21 marzo alle 6 del 22 marzo 2018.

(*notizia aggiornata)


© RIPRODUZIONE RISERVATA