Spacciavano cocaina, due arresti dei carabinieri di Seregno
Carabinieri di Seregno (Foto by Cristina Marzorati)

Spacciavano cocaina, due arresti dei carabinieri di Seregno

Due operazioni anti droga per i carabinieri della Compagnia di Seregno negli ultimi giorni. A Giussano hanno fermato un 43enne per un controllo e l’hanno trovato in possesso di alcune dosi di cocaina. A casa aveva anche un “sasso” di cocaina pura e una pistola risultata rubata.

Due operazioni anti droga per i carabinieri della Compagnia di Seregno negli ultimi giorni. A Giussano hanno fermato un 43enne per un controllo e l’hanno trovato in possesso di alcune dosi di cocaina. Un controllo a casa dell’uomo, già noto alle forze dell’ordine, ha permesso di ritrovare un “sasso” di cocaina pura di 23 grammi e anche una pistola semiautomatica completa di munizioni che è risultata essere stata rubata da una abitazione della zona nel 2005.

Arrestato anche un 22enne trovato in possesso di 35 grammi di cocaina già suddivisi in 51 dosi. Il ragazzo aveva con sé anche 1.500 euro in contanti.

LEGGI Gli arresti di Concorezzo

Due risultati che vanno ad aggiungersi ai sequestri, in due distinte operazioni, messi a segno a Concorezzo: circa 500 grammi di marijuana e 1.800 euro con l’arresto di due italiani del posto, di 27 e 52 anni.

Nei primi giorni del 2017 i numeri del Comando provinciale di Milano parlano di 63 pusher tratti in arresto, oltre 61 chili di droga sequestrati e 150mila euro provento dell’attività illecita confluiti nel Fondo Unico di Giustizia.

Di rilievo l’operazione dei Carabinieri della Compagnia di Rho che, dopo alcuni giorni di pedinamento, hanno fermato a Novate Milanese un cittadino marocchino 35enne, irregolare e già noto alla Giustizia. Nella sua auto, in un vano ricavato nella plancia, hanno ritrovato 5.800 euro in contanti mentre su una seconda auto nascondeva 4 sacchetti di plastica nascosti dietro il pannello dei tachimetri, contenenti 1,2 chili di cocaina pura. Nella casa in periferia, il pusher aveva anche 15.500 euro tra i vestiti ripiegati nell’armadio.


© RIPRODUZIONE RISERVATA