Sovico: ha della cocaina, tenta di fuggire e lancia una bottiglia addosso ai carabinieri
Una pattuglia dei carabinieri

Sovico: ha della cocaina, tenta di fuggire e lancia una bottiglia addosso ai carabinieri

L’uomo, un 36enne nord africano irregolare sul territorio italiano, già noto per reati specifici, è stato tratto in arresto dai militari di Biassono in flagranza di reato per spaccio di sostanze stupefacenti e giudicato con rito direttissimo

Aveva in tasca della cocaina e per sfuggire ai carabinieri ha lanciato loro contro una bottiglia, che fortunatamente li ha mancati. E’ successo nella notte tra mercoledì 16 e giovedì 17 settembre a Sovico dove i miliari della stazione di Biassono sono incappati in due uomini con fare sospetto in prossimità del centro.

Hanno quindi deciso di effettuare un controllo. Mentre uno dei due soggetti è rimasto sul posto, il secondo, un 36enne nord africano irregolare sul territorio italiano, già noto per reati specifici, si è dato alla fuga a piedi non prima di aver lanciato una bottiglia di vetro all’indirizzo dei militari, mancandoli.

Immediatamente bloccato dalla pattuglia e perquisito, gli sono state trovate addosso due dosi di cocaina e circa 300 euro in contanti. L’uomo è stato tratto in arresto in flagranza di reato per spaccio di sostanze stupefacenti e sottoposto a rito direttissimo, difeso dagli avvocati Marco Accolla e Lara Andrea Rigamonti, durante il quale ha ammesso gli addebiti, e rimesso in libertà.


© RIPRODUZIONE RISERVATA