Sgomberato a Monza uno stabile occupato da quattro famiglie
Lo stabile oggetto dello sgombero

Sgomberato a Monza uno stabile occupato da quattro famiglie

Sgombero martedì 26 febbraio a Monza, alle 7, di uno stabile di via Lombardia 221 occupato abusivamente da alcune famiglie di origine romena. In azione personale del Commissariato di Pubblica sicurezza di Monza che ha identificato e allontanato 12 persone di etnia rom, alcune minori.

Sgombero martedì 26 febbraio a Monza, alle 7, di uno stabile di via Lombardia 221 occupato abusivamente da alcune famiglie di origine romena. In azione personale del Commissariato di Pubblica sicurezza di Monza che ha identificato e allontanato 12 persone di etnia rom, alcune minori. Le persone facevano parte di quattro nuclei familiari. Si tratta di soggetti noti al Commissariato in quanto dediti alla questa e alla commissione di piccoli furti.Tutti sono stati denunciati per occupazione abusiva di edifici.

La struttura occupata è di pregio, da anni in stato di abbandono, e collocata in un’area dove si trova anche un capannone e una struttura edificata destinata a un residence per anziani, tutti della medesima proprietà.

Lo sgombero di via Lombardia

Lo sgombero di via Lombardia
(Foto by Roberto Magnani)

Il blitz ha visto impegnati circa 20 agenti, un reparto della celere, oltre a un equipaggio dei carabinieri di Monza e la otto agenti del Nost (Nucleo operativo sicurezza tattica) della polizia locale in ausilio.

Una volta recuperate le suppellettili e gli effetti personali a cura degli occupanti la proprietà ha provveduto a chiudere gli accessi. Recuperate anche 15 bombole di gas.

Sul blitz è intervenuto l’assessore comunale alla sicurezza, Federico Arena: «Ringrazio gli agenti che ancora una volta si sono prodigati per la sicurezza dei cittadini e per il ripristino della piena legalità - ha commentato - Continuano così gli sgomberi in città per ribadire la linea dura su questo fronte. Considerando che alcune delle persone denunciate erano già note per episodi di accattonaggio molesto in centro, abbiamo in cantiere una vera e propria rivoluzione nella stesura del nuovo Regolamento di Polizia Urbana che assicuri maggiore incisività di intervento».


© RIPRODUZIONE RISERVATA