Seregno, l’idea del Ballerini: video, power point e volantino per spiegare in inglese monumenti e luoghi della città
Gli studenti del liceo Ballerini al termine delle interviste per le vie di Seregno (foto Volonterio)

Seregno, l’idea del Ballerini: video, power point e volantino per spiegare in inglese monumenti e luoghi della città

Gli studenti sono stati divisi in gruppi. Ogni gruppo si è costituito in maniera autonoma con la supervisione del docente responsabile per poter realizzare interviste, visitare luoghi, raccogliere informazioni e produrre materiale.

Al collegio Ballerini è in dirittura d’arrivo il progetto “Hidden gems-tesori nascosti”, ideato dalla docente referente di inglese Fabiola Galli per gli studenti del liceo ed in particolare per le classi seconde.

Un progetto nato durante i mesi di lockdown, iniziato a febbraio e che si concluderà a fine mese, con lo scopo di realizzare un video, un power point e un leaflet per svelare monumenti, luoghi e facilities di Seregno e dintorni, il tutto in lingua inglese. Gli studenti sono stati divisi in gruppi. Ogni gruppo si è costituito in maniera autonoma con la supervisione del docente responsabile per poter realizzare interviste, visitare luoghi, raccogliere informazioni e produrre materiale.

“ I miei studenti erano a casa- ha esordito la docente Fabiola Galli- non potevano venire a scuola e dovevano rimanere nel loro comune di residenza . Come insegnante cerco sempre di proporre nuove attività e così ho pensato di far loro scoprire “piccole gemme” nelle loro città. Muniti di macchina fotografica sono andati alla ricerca di ville, teatri, monumenti, quadri, murales, chiese, hanno ricercato notizie e preparato una scheda in inglese naturalmente. Come docente di lingua inglese mi piace far utilizzare la lingua studiata in diversi ambiti. Abbiamo poi condiviso quanto scoperto e deciso di ampliare il progetto per produrre un video e un leaflet in inglese che pubblicheremo a fine anno sul sito del Ballerini per svelare luoghi conosciuti e non. In questa speciale avventura ci siamo accorti che ancora molti tesori nascosti sono descritti solo in italiano e quindi desideriamo raccontarli in inglese, per farli comprendere e meglio apprezzare anche alle persone di altra nazione che sono costantemente presenti, per motivi diversi in Brianza”.

La metodologia più usata è stata: “l’intervista agli abitanti di Seregno per capire quali sono le loro “hidden gems- tesori nascosti”. Le risposte ci hanno aiutato a fare una selezione e ora i diversi team si sono messi al lavoro per concludere il progetto prima della fine dell’anno. Questo percorso didattico ha permesso ai miei studenti di sviluppare diversi skills come collaborare ed interagire in gruppo, condividere diversi punti di vista, valorizzare le proprie e altrui capacità, gestire la conflittualità, contribuendo alla realizzazione di un prodotto unico”. “Mi piace parlare-ha concluso-di cooperative learning”. Consulenti artistici del progetto sono stati i docenti Gianluca Bevilacqua, Sofia Mariani e Domenico Flavio Ronzoni.


© RIPRODUZIONE RISERVATA