Seregno, lavori terminati: smantellata la fognatura ”volante”
Le operazioni di smontaggio del bypass fognario di Seregno (Foto by Brianza)

Seregno, lavori terminati: smantellata la fognatura ”volante”

Sono iniziati a inizio settimana i lavori di smantellamento del bypass fognario attivato per la riqualificazione del collettore Alto Lambro Seregno Sud del tratto compreso tra la via Sabatelli ed il confine con Desio

Sono iniziati a inizio settimana i lavori di smantellamento del bypass fognario attivato per la riqualificazione del collettore Alto Lambro Seregno Sud del tratto compreso tra la via Sabatelli ed il confine con Desio. Il percorso interessato ha una lunghezza complessiva di circa 2 chilometri e mezzo. Grazie ad una tecnica innovativa, le maestranze hanno lavorato negli ultimi mesi senza la necessità di scavi e di rimozione delle interferenze, con ripercussioni sulla sede stradale circoscritte al minimo.

LEGGI Il sopralluogo al cantiere futuristico: foto e video

Il progetto si è concretizzato con la posa di una calza in resina, grazie a lanci di un centinaio di metri alla volta, che ha aderito alla parete interna del tubo fognario esistente, realizzato negli anni Trenta, chiamato a fare da contenitore di una tubazione di fatto nuova. La fognatura nei tratti interessati è stata perciò messa fuori servizio e i bypass aerei hanno avuto la finalità di ricevere in sua sostituzione il flusso fognario. Il costo complessivo del cantiere è stimato in 3 milioni 318mila euro, tutti a carico di BrianzAcque.

Operai al lavoro per rimuovere le tubazioni

Operai al lavoro per rimuovere le tubazioni
(Foto by Brianza)

Ora, a lavori ultimati, si sta smontando l’infrastruttura, provvisoria, aerea. «C’è chi ha apprezzato molto questa installazione, chi meno - ha commentato il sindaco Alberto Rossi via social -. Di certo essere tra i primi in Italia a sperimentare questa innovazione tecnologica, lunga quasi 300 m, finora provata solo in grandi metropoli tipo Berlino, ha permesso di effettuare la manutenzione del collettore fognario senza i disagi che sarebbero derivati dai lavori su quasi 2,5 km di fognature (diversi mesi di traffico in tilt per gli scavi, parziale interruzione del servizio fognario, cattivi odori) in tempi molto rapidi. Una tecnologia sicuramente da riproporre, per eventuali interventi futuri, e un’occasione per Seregno e BrianzAcque per dimostrare che il settore pubblico può essere davvero all’avanguardia, e fornire servizi innovativi e di qualità, utilizzando al meglio le risorse di cui dispone: l’opera è stata infatti completamente finanziata con le bollette del servizio idrico integrato».


© RIPRODUZIONE RISERVATA