Seregno, i ragazzi della coop l’Aliante pronti a salpare: equipaggio a bordo di “Nave Italia”
I ragazzi della cooperativa sociale di Seregno che partecipano al progetto Ciak si salpa (Foto by Paolo Volonterio)

Seregno, i ragazzi della coop l’Aliante pronti a salpare: equipaggio a bordo di “Nave Italia”

Salpano martedì da Livorno a bordo di “Nave Italia”: sono i dodici ragazzi disabili della cooperativa sociale L’Aliante di Seregno vincitori con il progetto “Ciak si salpa” di un bando. Faranno parte dell’equipaggio.

Un gruppo di 12 ragazzi accompagnati da cinque educatori e due volontari, della cooperativa sociale L’Aliante di Seregno, martedì 15 ottobre salperà da Livorno a bordo di “ Nave Italia”, il brigantino di 4 alberi più grande del mondo, lungo 61 metri con a bordo 21 militari, capitano compreso, di proprietà di fondazione “Tender to Nave Italia” . Rientro in porto a La Spezia sabato 19 ottobre.-

L’Aliante nel 2018 ha partecipato con il progetto “Ciak si salpa” a un bando di fondazione Tender to Nave Italia onlus, Yatch club italiano, Mariana Militare e fondazione Cariplo. Un progetto che è risultato tra i vincitori, unico in provincia di Monza e Brianza e tra i migliori sette di regione Lombardia, e ha ricevuto un finanziamento di fondazione Cariplo che permette al gruppo di 12 ragazzi disabili di imbarcarsi su Nave Italia. Sul brigantino i ragazzi faranno parte dell’equipaggio facendo vita di mare e realizzeranno a bordo anche un cortometraggio partendo da una sceneggiatura scritta da loro e un documentario.

I progetti della fondazione Tender To Nave Italia si basano su un metodo innovativo creato per migliorare le abilità, capacità relazionali, autonomia personale e l’autostima. La scelta dei luoghi di fascino naturalistico come il mare, si affianca al rigore militare e alla sapienza di esperti che lavorano in un team.
Dall’inizio dell’anno i 12 ragazzi sono stati impegnati in attività preparatorie. Hanno visitato l’Arsenale militare marittimo di La Spezia, il museo del mare di Genova e un’escursione su barche a vela della Lega Navale italiana all’Idroscalo di Milano. Venerdì 11 il progetto è stato presentato nel dettaglio dalla presidente Piera Perego, ai genitori, al sindaco Alberto Rossi e all’assessore ai servizi sociali, Laura Capelli. La coordinatrice della cooperativa Monica Abbondi ha spiegato nel dettaglio come si è giunti al progetto, mentre Alessandro Fabozzi, capo progetto, ha mostrato attraverso un filmato il lavoro di preparazione svolto in questi mesi coi ragazzi, ai quali al termine è stato consegnato il materiale da indossare durante la navigazione.


© RIPRODUZIONE RISERVATA