Seregno: domenica con Admo la tipizzazione di nuovi donatori di midollo osseo
Admo Run - foto d’archivio

Seregno: domenica con Admo la tipizzazione di nuovi donatori di midollo osseo

Appuntamamento a Seregno per domenica 4 novembre: è in programma una giornata di tipizzazione per nuovi donatori di midollo osseo in Brianza.

Una giornata di tipizzazione per nuovi donatori di midollo osseo in Brianza. È in programma a Seregno per domenica 4 novembre dalle 10 alle 18 in sala Monsignor Gandini nel calendario delle iniziative organizzate in tutta Italia sull’onda dell’emozione scatenata dalla condizione di Alessandro, 1 anno e mezzo, affetto da una malattia rara che necessita di un trapianto di midollo. Ma finora non ha trovato nessuno compatibile.

LEGGI Valanga di richieste per aiutare il piccolo Alessandro: Admo Monza spiega come fare

È organizzata dal Comune di Seregno con Admo Regione Lombardia Onlus, Admo Monza Brianza e Avis Seregno. Saranno presenti volontari dell’associazione e medici per spiegare le modalità e i requisiti per diventare nuovi donatori di midollo per tutti i pazienti in attesa di trapianto.

“Mercoledì scorso sono stato contattato sulla posta della mia pagina facebook - spiega il sindaco Alberto Rossi - da una persona che conosce direttamente il caso di un bambino (Alessandro) in cerca di un donatore di midollo. Mi chiedeva di pubblicizzare la storia di Alessandro che già aveva fatto registrare una gara di solidarietà a Milano davanti a un furgoncino dell’Admo. A quel punto ho pensato di contattare l’Admo Lombardia per portare anche sul nostro territorio questa iniziativa. Così abbiamo organizzato a Seregno, per l’intera provincia, una giornata per la ricerca di donatori di midollo. L’obiettivo è sensibilizzare la cittadinanza su un tema delicato e drammaticamente sempre attuale. Come padre, essendo a conoscenza di tanti casi di bambini che attendono un donatore per poter guardare con speranza al proprio futuro, non potevo non prendere a cuore una simile attività. Inoltre credo che le Istituzioni locali, deputate a garantire servizi socio-sanitari, abbiano la responsabilità morale di essere in prima linea laddove si parla di salute e di tutela del diritto alla vita”.

Informazioni sull’iniziativa e preiscrizioni sul sito di Admo Lombardia, gli interessati ad aderire devono presentarsi con la modulistica stampata e compilata. I requisiti necessari sono un’età compresa tra i 18 e i 35 anni; un peso corporeo di almeno 50 kg; buona salute generale (qui le patologie escludenti). La disponibilità del donatore rimane valida fino al raggiungimento dei 55 anni.

Admo Lombardia lancia un appello al personale sanitario e a nuovi volontari per poter organizzare banchetti sul territorio: “Medici competenti in tema di donazione di midollo osseo (mandare cv per valutazione - seguiranno dettagli), infermieri professionali coperti da assicurazione che possano prelevare nei banchetti, volontari in grado di aiutare. Cerchiamo anche ditte o copisterie per stampare moduli per l’iscrizione. Chi è disponibile può inviare mail a segretario@admolombardia.org”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA