Seregno, apre l’Atelier artistico emozionale per ragazzi con autismo: volontari cercansi
Una serie di quadri eseguiti dai ragazzi del laboratorio emozionale (foto Volonterio)

Seregno, apre l’Atelier artistico emozionale per ragazzi con autismo: volontari cercansi

Come diventare volontario di “Atelier artistico emozionale” , il laboratorio rivolto a ragazzi con autismo che approda a Seregno per merito delle sinergia che si è creata fra le associazioni “Facciavista” e Anffas in collaborazione con la biblioteca civica Ettore Pozzoli.

“Atelier artistico emozionale” , è il laboratorio rivolto a ragazzi con autismo che approda a Seregno per merito delle sinergia che si è creata fra le associazioni “Facciavista” e Anffas in collaborazione con la biblioteca civica Ettore Pozzoli. Quest’ultima nel 2020 si è aggiudicata il bando della Fondazione Cariplo “Per il libro e la lettura” i cui fondi permettono la realizzazione dell’atelier artistico.

Il laboratorio che accoglierà, inizialmente sei ragazzi, aprirà i battenti all’inizio di novembre nella sede Anffas alla Corte del Cotone di via Marco Polo, il venerdì dalle 16.30 alle 18 e sarà condotto da due maestri d’arte: Massimo Rho docente del liceo Parini e Davide De Carolis, oltre ad una psicologa coordinatrice del progetto educativo e due volontari.

Il ciclo di incontri si concretizzerà con una mostra espositiva dei lavori realizzati nel corso del mese di aprile in occasione della giornata mondiale per la consapevolezza dell’autismo.

L’iniziativa si inserisce in un più ampio progetto delle associazioni impegnate nella realizzazione di uno spazio che possa rappresentare per i ragazzi con autismo prossimi all’età adulta, un luogo di messa in atto del proprio progetto di vita.

“Tramite mostre, aste, realizzazioni su commissione per privati e aziende e in collaborazione con tutti gli enti del territorio che ne condividono la buona causa - hanno detto i responsabili delle due associazioni - pensiamo di contribuire nel sostenere il percorso di vita e l’autonomia economica di questi giovani ragazzi”.
Per tenere attivo l’atelier e contribuire a dare un aiuto ai ragazzi con la vicinanza, le due associazioni aprono le porte a tanti volontari.

Per maggiori informazioni e iscrizioni al laboratorio è possibile inviare una mail a [email protected] oppure [email protected], o direttamente ai numeri: 347 2303879 o 338 6630541.

È possibile fare una donazione in tempo, in materiali o tramite un’erogazione liberale all’ Iban: IT 95 R 08440 33270 000000285618.


© RIPRODUZIONE RISERVATA