Salute, stop Aifa a lotti farmaci antiacido con ranitidina: ci sono Buscopan, Zantac e Ranidil
Farmacia: ritirati farmaci contenenti ranitidina (Foto by Radaelli Fabrizio)

Salute, stop Aifa a lotti farmaci antiacido con ranitidina: ci sono Buscopan, Zantac e Ranidil

L’Agenzia Italiana del Farmaco ha disposto il ritiro dalle farmacie e dalla catena distributiva di tutti i lotti di medicinali contenenti il principio attivo ranitidina, tra questi anche il Buscopan.

L’Agenzia Italiana del Farmaco ha disposto il ritiro dalle farmacie e dalla catena distributiva di tutti i lotti di medicinali contenenti il principio attivo ranitidina, tra questi anche il Buscopan. Si tratta di lotti prodotti dall’officina farmaceutica indiana Saraca Laboratories Ltd e sono stati fermati per la presenza di un’impurezza potenzialmente dannosa per rischio cancerogeno.

A scopo precauzionale, l’Aifa ha anche disposto il divieto di utilizzo di tutti i lotti commercializzati in Italia di medicinali contenenti ranitidina prodotta da altre officine farmaceutiche in attesa di ulteriori analisi.

“Sono disponibili in commercio altri medicinali con le stesse indicazioni terapeutiche, pertanto i pazienti che assumono medicinali a base di ranitidina devono rivolgersi al proprio medico per discutere la possibilità di una terapia alternativa”, fa sapere l’Agenzia.

Con il nuovo aggiornamento, passano da 195 a oltre 515 i lotti di farmaci ritirati in via precauzionale, in attesa di accertamenti: tra questi 13 lotti di Buscopan antiacido da 75 mg in compresse effervescenti con scadenza il primo maggio 2021. Nella lunga lista si trovano inoltre 34 lotti di Zantac tra compresse, fiale e sciroppo. E, ancora, tra gli altri, 22 lotti di Ranibloc, diversi lotti di Raniben, Ranidil, Ulcex, Ranitidina Zentiva, Ranitidina Hexa. La lista completa è sul sito dell’Aifa.


© RIPRODUZIONE RISERVATA