Ruba un’identità e fa false fatture

Imprenditore brianzolo nei guai

Ruba un’identità e fa  false fatture  Imprenditore brianzolo nei guai

Un imprenditore brianzolo titolare di una azienda che installa impianti elettrici è stato denunciato dai militari della guardia di finanza di Sarzana, La Spezia, con l’accusa di aver emesso fatture false rubando l’identità a un ignaro “collega” residente in Liguria.

Un imprenditore brianzolo titolare di una azienda che installa impianti elettrici è stato denunciato dai militari della guardia di finanza di Sarzana, La Spezia, con l’accusa di aver emesso fatture false a nome di un ignaro titolare di una impresa di rimessaggio barche della Val di Magra. In quest’ultimo è scattato il campanello d’allarme quando si è visto notificare dalla Agenzia delle entrate avvisi di accertamento relativi agli anni 2066 e 2007 per operazioni commerciali mai dichiarate pari a 400mila euro di imponibile. L’imprenditore spezzino, tra l’altro in pensione da tempo, si è subito rivolto ai finanzieri ai quali ha raccontato che con quella azienda brianzola non aveva mai avuto nulla a che fare e di essere stato vittima di un raggiro. Le fiamme gialle hanno quindi avviato delle indagini informando la Procura di La Spezia dell’accaduto. E sono riuscite a scoprire l’arcano ideato dall’imprenditore brianzolo che oltre a utilizzare i dati anagrafici avrebbe addirittura falsificato la firma dell’omologo spezzino per i pagamenti delle fatture fasulle, spesso, tra l’altro , regolate addirittura in contanti.Un meccanismo per far figurare al Fisco un reddito inferiore a quello reale e usufruire di sgravi sull’Iva.


© RIPRODUZIONE RISERVATA