Ruba a Seregno, inseguito a Monza

La fuga finisce contro il guard rail

Ruba a Seregno, inseguito a Monza  La fuga finisce contro il guard rail

Una Fiat 500 rubata non si è fermata all’alt dei carabinieri di VImercate durante un controllo a Carugate: folle fuga anche in contromano fino alla rotonda di viale Sicilia a Monza. Nel baule l’argenteria appena rubata a Seregno.

Tenta la fuga disperata su un’auto rubata con a bordo il bottino di un furto in casa, ma la corsa finisce prima contro il guard rail in zona stadio di Monza e poi in stato di arresto nella camera di sicurezza dei carabinieri di Vimercate. Alba decisamente movimentata quella di un ventenne romeno senza fissa dimora quella di domenica 27 luglio. Il giovane nullafacente tornato in libertà a giugno dopo avere trascorso un periodo in carcere per furto in abitazione, ha tentato un altro colpo ma ha trovato sulle sue tracce i carabinieri del nucleo operativo e radiomobile di Vimercate che l’hanno bloccato dopo un inseguimento mozzafiato, anche in contromano, da Carugate fino a viale Sicilia a Monza. Tutto è iniziato verso le 6,30, quando i militari lungo la provinciale 121 hanno intimato l’alt a una Fiat 500 che per tutta risposta si è allontanata a gran velocità. E a quel punto è iniziato l’inseguimento lungo la stessa provinciale, e poi sulla sp 13 fino alla rotonda dello stadio Brianteo di Monza dove il giovane ha perso il controllo del veicolo finendo contro il guard rail. A quel punto ha anche tentato la fuga a piedi ma è stato subito bloccato dai carabinieri dopo un breve inseguimento e una brevissima collutazione. Di lì a poco si sono anche capite le ragioni di tanta fretta: nel baule dell’auto c’era l’argenteria appena rubata a Seregno in un appartamento di via Correnti. Non solo: la stessa Fiat 500 era stata rubata dopo avere trovato le chiavi nell’abitazione svaligiata. La refurtiva è già stata restituita al proprietario mentre il giovane è stato arrestato. Nessuno è rimasto ferito.


© RIPRODUZIONE RISERVATA