Ristorante del laghetto di Lissone:   chiavi al Comune dopo lo sfratto, presto un nuovo bando per la gestione
Il laghetto del Bosco Urbano, sullo sfondo il ristorante

Ristorante del laghetto di Lissone:

chiavi al Comune dopo lo sfratto, presto un nuovo bando per la gestione

L’ha comunicato il vice sindaco Marino Nava: «Adesso si cercherà di procedere con la riscossione dei crediti accumulati e di andare a un nuovo bando». Pesca: fino a settembre gestione alla società Cannisti Muggiò.

Presto arriverà un bando per la gestione dell’area di via Bottego (laghetto di Lissone). «Il Comune ha ricevuto le chiavi dal privato gestore al quale aveva presentato lo sfratto - comunica il vice sindaco, Marino Nava - si è trattato di un verbale di riconsegna consensuale, ora abbiamo intenzione di effettuare una pulizia e poi andare di nuovo a bando per l’immobile. È una bella notizia, il giudice ha imposto la riconsegna delle chiavi del ristorante del laghetto e così è stato, adesso si cercherà di procedere con la riscossione dei crediti accumulati».

Un passo fondamentale per il rilancio dell’area come auspicato dall’amministrazione comunale. L’intenzione, come anticipato, è di giungere alla definizione di un bando nei tempi più brevi possibili per permettere alla cittadinanza di tornare a fruire del servizio. Nell’attesa del bando, e per consentire agli amanti della pesca di poter godere del bacino lacustre anche in previsione della stagione estiva, negli ultimi giorni il Comune ha concesso una proroga alla società Cannisti Muggiò che si occuperà della gestione dell’impianto sportivo di via Bottego sino a fine settembre,


© RIPRODUZIONE RISERVATA