Regione Lombardia boccia il nuovo dpcm: «Ignora trasporto pubblico e scuola»
Attilio Fontana, presidente della Regione Lombardia

Regione Lombardia boccia il nuovo dpcm: «Ignora trasporto pubblico e scuola»

Il nuovo Dpcm “non tiene conto delle osservazioni delle Regioni” e “ignora trasporto pubblico e scuola”. Lo dice il presidente Attllio Fontana.

Regione Lombardia non promuove il nuovo Dpcm, che secondo il presidente Attilio Fontana “non tiene conto delle osservazioni delle Regioni” e “ignora trasporto pubblico e scuola”.

LEGGI Coronavirus, via libera al nuovo dpcm: feste vietate, raccomandazioni sugli ospiti a casa. Stop a calcio e basket a livello amatoriale - Il TESTO

«Nel leggere, finalmente, il Dpcm, prendo atto con rammarico che non vengono affrontati temi fondamentali come la didattica a distanza per le classi superiori e l’affollamento dei mezzi pubblici, laddove l’inizio delle scuole e la mobilità pubblica si sono rivelati due degli aspetti che più hanno influenzato l’aumento della curva epidemiologica - commenta Fontana in una nota - Verifico che poco o nulla è stato recepito dal confronto tra i governatori dal quale erano emerse numerose osservazioni e richieste di miglioramento. Il provvedimento adottato dal Governo, nella versione finale, risulta essere confuso, contraddittorio e in molte sue parti inattuabile. Quindi il giudizio, nel suo complesso, non può che essere negativo».


© RIPRODUZIONE RISERVATA