Sabato 22 Giugno 2013

Reati in aumento a Monza Brianza

Crescono furti d’auto e rapine

Aumentano i reati

Reati in aumento a Monza con alcuni picchi da bollino rosso. Nel 2012 sono complessivamente cresciuti del 1,92%, dato sopra la media nazionale che è dell’1,3%. E per alcuni reati, soprattutto quelli a maggior allarme sociale, l’incremento registrato a Monza è addirittura a due cifre.

In Italia più di cinque reati al minuto, 320 all’ora, quasi 7.700 al giorno. Una denuncia ogni 10 secondi. Il bilancio della criminalità in Italia nel 2012 è un elenco di numeri da brivido che conferma l’attuale percezione di insicurezza dei cittadini. I numeri forniti dal ministero dell’Interno sui delitti commessi - e denunciati alle Forze dell’ordine - nel 2012 registrano un aumento generale dell’1,3 per cento: circa 2,8 milioni contro i 2,76 milioni del 2011, 36mila in più.

I dati sono stati rielaborati da Il Sole 24 Ore e anche Monza e Brianza compare nella lista delle province con un aumento dei reati. Secondo i numeri del Ministero, a Monza e Brianza nel 2012 si parla di 3705 reati denunciati in rapporto alla popolazione (ogni 100 mila abitanti), per un totale di 31.399 reati e un incremento dello 1.92% rispetto al 2011.

In generale, secondo l’analisi de Il Sole 24 Ore, si tratta dei reati che incidono direttamente sui beni personali, maggiormente legati alle fasi di crisi economica e in grado di destare particolare preoccupazione nella collettività per le modalità in cui vengono portati a termine: con violenza nelle rapine e negli scippi, con subdola abilità nei borseggi o nei furti o nelle truffe.

In particolare nella provincia brianzola i furti in generale sono aumentati dello 0.90%. L’incremento del 2.40% di quelli d’auto, si compensa con la diminuzione del 2.14% di quelli in abitazione. Allarmante l’aumento dell’8.09% dei furti con destrezza. Ma ancora di più il +17.86% delle rapine e il +15.56% delle estorsioni.

© riproduzione riservata