Re Panettone 2021, primo premio per l’artigianale classico di Achille Zoia di Concorezzo
Re Panettone La boutique del dolce di Achille Zoia - foto dalla pagina Facebook della Boutique del dolce di Zoia

Re Panettone 2021, primo premio per l’artigianale classico di Achille Zoia di Concorezzo

Il panettone di Concorezzo di nuovo sul podio: l’opera lievitata del maestro Achille Zoia ha vinto il primo premio dell’edizione 2021 di Re Panettone, tornato in presenza nel fine settimana al Palazzo del ghiaccio di Milano.

Il panettone di Concorezzo di nuovo sul podio. Celebrata in paese, l’opera lievitata del maestro Achille Zoia ha vinto il primo premio dell’edizione 2021 di Re Panettone, tornato in presenza nel fine settimana al Palazzo del ghiaccio di Milano.

LEGGI Achille Zoia su KmZero di dicembre 2020

CONCOREZZO ACHILLE ZOIA PASTICCERE

CONCOREZZO ACHILLE ZOIA PASTICCERE
(Foto by FABRIZIO RADAELLI)

L’artigiano pasticcere ha 85 anni, è titolare della Boutique del dolce di Concorezzo e Cologno Monzese ed è il maestro riconosciuto della lievitazione: ha sbaragliato la concorrenza di trentadue sfidanti con il suo panettone artigianale classico, il “Paradiso”, il prototipo del panettone moderno. Non un nome scelto a caso.
Secondo posto per Penna Bakery di Luca Penna a Santa Maria di Leuca, terzo per La Ruota di Rosetta Lembo a Perdifumo (Salerno).

«Mi davano del matto quando volevo fare il panettone con sette etti di burro per chilo di farina. “Non crescerà mai”, dicevano. Poi l’ho fatto» raccontava ancora una quindicina di anni fa Achille Zoia e ha raccontato di nuovo il Cittadino nel dicembre 2020 nello speciale “KmZero” .

Re Panettone ha accolto oltre 10mila visitatori registrati all’evento.


© RIPRODUZIONE RISERVATA