Ragazzi, apprendimento e tecnologia: incontro alle Canossiane a Monza
Cellulari a scuola

Ragazzi, apprendimento e tecnologia: incontro alle Canossiane a Monza

Un incontro organizzato dalle Canossiane per approfondire come l’utilizzo di (smartphone, tablet e pc influenzi lo sviluppo e la capacità di apprendimento de ragazzi, dalla giovane età all’adolescenza. Appuntamento martedì 26 febbraio.

Intelligenza, memoria e apprendimento nell’era degli strumenti digitali.Per approfondire come l’utilizzo degli strumenti digitali (smartphone, tablet, pc) influenzi lo sviluppo e la capacità di apprendimento de ragazzi, dalla giovane età all’adolescenza, le Canossiane organizzano l’incontro Vedere e Pensare 4.0, martedì 26 febbraio alle 20.45.

Interviene la dottoressa Giuseppina Porrino, vision trainer e presidente dell’associazione VTHT, che in particolare mostrerà come il modo di vedere (cioè la visione) che viene esercitato nell’utilizzare gli strumenti digitali possa essere fonte di stress visivo e generare difficoltà nella lettura, nella memorizzazione e nell’apprendimento. “Da qui l’esigenza di una corretta educazione all’utilizzo degli strumenti digitali, allenando le abilità della visione per potenziare la memoria e l’efficienza cognitiva”, spiega la presentazione.

Porrino ha ideato ”Otto l’aquilotto”, un metodo riconosciuto dal MIUR e dal Ministero della Salute, per migliorare le capacità di apprendimento dei bambini della Scuola dell’Infanzia e Primaria, e svolge attività di formazione per docenti e genitori e di screening con i ragazzi. Per info: 039 322662, 347 9630127, canmonza@fdcc.org.


© RIPRODUZIONE RISERVATA