Raccolta rifiuti a Giussano: in autunno arrivano Gelsia e il sacco blu
A Giussano parte la raccolta differenziata col sacco blu

Raccolta rifiuti a Giussano: in autunno arrivano Gelsia e il sacco blu

Cambiamenti, dal prossimo autunno, nella raccolta differenza a Giussano. A cominciare dal gestore, che non sarà più Econord ma Gelsia, e dall’arrivo del sacco blu con microchip, per i rifiuti non riciclabili, esteso dopo la sperimentazione a Robbiano.

Cambiamenti, dal prossimo autunno, nella raccolta differenza a Giussano. A cominciare dal gestore, che non sarà più Econord ma Gelsia, e dall’arrivo del sacco blu con microchip, per i rifiuti non riciclabili. Il nuovo sacco, entrerà a far parte della quotidianità di tutti i cittadini.

Le novità sono diverse a cominciare proprio dall’ introduzione del sacco con chip, che dopo i due anni di sperimentazione a Robbiano, si estenderà a tutta la città e alle altre frazioni. Il test di prova fatto con i residenti di alcune zone della frazione ha funzionato.

Dal 13 gennaio 2016 la sperimentazione coinvolge circa 900 utenze distribuite su parte del territorio di Robbiano, prevalentemente utenze domestiche, campione ridotto della popolazione giussanese, circa il 7 per cento delle utenze presenti.

«In termini di rifiuti prodotti – ha spiegato l’assessore all’Ambiente Roberto Soloni - dal 2015 ad oggi sul campione che ha sperimentato il sacco blu il rifiuto indifferenziato raccolto è sceso dai 2520 Kg/settimana del vecchio sacco grigio (anno 2015) ai 1545 Kg/settimana (anno 2017), quasi il 40 per cento in meno. Nel contempo, da verifiche effettuate sui rifiuti raccolti nei cestini, si rileva che non c’è stata dispersione sul territorio. Pertanto si tratta di un’effettiva riduzione dell’indifferenziato a fronte di un rifiuto che in parte è confluito nella raccolta differenziata dove col sacco giallo gli imballaggi in plastica e lattine che sono raddoppiati, passando da 720 Kg/settimana a 1440 Kg/settimana. Vi è stato un aumento dell’umido di oltre il 10 per cento e un aumento di vetro e carta, per valori meno rilevanti al di sotto del 10 per cento». Sono i numeri di una “rivoluzione”, che interesserà presto tutti i cittadini.

«Con il nuovo appalto – ha aggiunto Soloni - è prevista l’estensione della raccolta con sacco blu a tutto il territorio comunale a partire dal prossimo mese di novembre. Insieme ai sacchi blu in distribuzione dal mese di ottobre verranno distribuiti, a tutte le utenze domestiche, i sacchi gialli, i sacchi biodegradabili e nuovi contenitori per la raccolta dell’umido e del vetro. A questa novità si affianca un nuovo calendario di raccolta, con zone di raccolta ridisegnate, che prevede il conferimento del rifiuto solamente in due giorni alla settimana».

Anche il servizio di pulizia suolo meccanizzato nel corso del 2019 subirà alcune modifiche. Verrà eseguito con l’ausilio dei divieti di sosta istituiti, dopo un periodo transitorio di sperimentazione, su alcune vie e parcheggi pubblici negli orari previsti per l’esecuzione del servizio.


© RIPRODUZIONE RISERVATA