Provincia MB, online la Bussola per scegliere la scuola superiore
Una classe (Foto by Menegazzo Sandro)

Provincia MB, online la Bussola per scegliere la scuola superiore

Le iscrizioni alle scuole si aprono a metà gennaio: sul sito della Provincia è già online la Bussola per aiutare studenti e famiglie nella scelta dell’indirizzo dopo le scuole dell’obbligo.

Si aprono il 16 gennaio 2018 le iscrizioni online alle scuole di ogni ordine attraverso il sito del Miur (Ministero dell’istruzione, università e ricerca). Per aiutare studenti e famiglie nella scelta del percorso dopo le scuole d’obbligo, nel sito della Provincia di Monza e Brianza (VAI) è online la Bussola (VAI), ossia una guida all’Istruzione Superiore e alla Formazione in Brianza con le varie possibilità formative, le novità, il modo di raggiungere le scuole con i mezzi pubblici e tutte le altre informazioni utili. Raccolti tutti gli indirizzi e i percorsi inseriti nel piano di offerta formativa (Pof) della Provincia e approvati dalla Regione Lombardia.

LEGGI Monza e Brianza nella classifica Eduscopio: le migliori scuole superiori con “Fondazione Agnelli”

Per l’istruzione superiore sono stati confermati gli indirizzi che nel tempo hanno ottenuto buoni risultati in termini di iscritti e di performance formative ed occupazionali in relazione all’evoluzione di profili professionali richiesti. Per quanto riguarda la Formazione Professionale anche quest’anno sono oltre 100 i corsi che saranno attivati sul territorio (triennali e quarti anni) nei Centri di Formazione Professionale. In particolare, cresce la richiesta di estendere al quarto anno le varie aree professionali così da consolidare la formazione del triennio e poter conseguire un diploma di qualifica superiore, oltre che per soddisfare le richieste dal mondo del lavoro sempre più mirate a figure professionali specializzate nei vari settori.

«Le scuole della Brianza hanno ottenuto un ottimo posizionamento nella classifica di Eduscopio promossa dalla Fondazione Agnelli, un riconoscimento che dimostra la qualità delle proposte formative del nostro territorio, frutto di un lavoro di squadra per cui ringrazio la professionalità e la dedizione dei tanti soggetti istituzionali coinvolti – spiega il presidente Roberto Invernizzi - Anche il Piano che abbiamo presentato per il prossimo anno è stato costruito ascoltando i bisogni formativi e mettendo in relazione i trend del mercato con le richieste delle famiglie e delle scuole. Il nostro impegno è di continuare a lavorare per garantire ai nostri ragazzi tutte le opportunità di crescita in luoghi più che dignitosi».

Nell’anno scolastico in corso sono attive 213 classi con 4.633 alunni per l’istruzione professionale; 7 classi con 138 alunni per IEPF, 534 classi con 11.574 alunni per istruzione Tecnica e 625 classi con 15.103 alunni per istruzione liceale.


© RIPRODUZIONE RISERVATA