Previsioni meteo: settimana di pioggia, temporali e neve al nord. In arrivo anche il freddo
L’evoluzione meteo prevista nei prossimi giorni

Previsioni meteo: settimana di pioggia, temporali e neve al nord. In arrivo anche il freddo

Sarà una settimana caratterizzata dal maltempo quella che si appresta a vivere il Nord Italia. Ecco le previsioni meteo per i prossimi giorni.

Maltempo in arrivo sulla Lombardia: lo annunciano gli esperti di 3Bmeteo.com. L’arrivo di un nucleo di aria fredda scandinava sul comparto europeo occidentale stimolerà la formazione di un vortice di bassa pressione più o meno tra la Spagna e le Baleari. Una perturbazione riuscirà a raggiungere per inerzia anche l’Italia con prime avvisaglie domenica e poi brutto tempo da lunedì. Il fronte sarà piuttosto lento e porterà i suoi maggiori effetti sui settori occidentali della Penisola dove sono attesi rovesci e anche dei temporali localmente intensi, nevicherà sulle Alpi soprattutto occidentali a quote medie.La perturbazione perderà efficacia e nella giornata di martedì si sgretolerà. Quindi per riassumere, brutto tempo a inizio settimana e poi martedì tempo a tratti instabile con schiarite anche ampie. Il contesto climatico sarà nel complesso autunnale, non freddo eccetto che localmente al Nord, a causa del richiamo di venti quasi ovunque meridionali che manterranno le temperature miti soprattutto al Sud Italia.

Le previsioni per la seconda parte della settimana secondo 3Bmeteo.com

Le previsioni per la seconda parte della settimana secondo 3Bmeteo.com

Il vortice di bassa pressione che si anniderà sull’Europa occidentale all’inizio della nuova settimana, avrà un ruolo fondamentale nelle vicende meteorologiche che riguarderanno l’Italia anche nella seconda parte perché fungerà da calamita per l’aria fredda che continuerà ad arrivare dal comparto scandinavo. I nuovi impulsi artici tenderanno dunque ad alimentare una depressione piuttosto occidentale rispetto all’Italia con il freddo che almeno con le ultime analisi dovrebbe ritardare ulteriormente il suo arrivo. Una diminuzione delle temperature sarà fisiologica per una parte del Nord, soprattutto per il Nordovest ma non riguarderà il resto della Penisola che sarà interessato da correnti meridionali e quindi da clima tutto sommato ancora mite per il periodo. Ma non saremo risparmiati dalla pioggia e dai temporali che dovrebbero tornare diffusi tra le giornate del 25 e del 26. Ci saranno anche abbondanti nevicate ma prevalente sulle Alpi e con quota neve in calo sul quelle occidentali. Verso la fine della settimana quindi tra sabato e domenica l’aria fredda potrebbe surclassare il vortice iberico e dirigersi più direttamente verso il Mediterraneo centrale, se questo progetto andrà in porto allora l’Italia sarà investita da aria fredda e il clima assumerà caratteri pienamente invernali. Ma questa ipotesi dovrà essere confermata.

L’Italia dovrebbe essere raggiunta da due nuove perturbazioni quasi consecutive con poco intervallo, giovedì e venerdì saranno due giornate mediamente instabili o perturbate con piogge e temporali. I fenomeni più intensi dovrebbero essere concentrati sulle zone più occidentali della Penisola e la neve dovrebbe concentrarsi in particolare sulle Alpi occidentali dove potrebbe risultare abbondante e con quota neve in graduale abbassamento, fin anche sotto ai 1.000m. Il freddo potrà interessare parte del Nord, soprattutto il Nordovest ma sul resto della Penisola le temperature saranno miti autunnali. La ventilazione sarà sostenuta dai quadranti meridionali eccetto che al Nord dove i venti saranno tesi di Grecale.


© RIPRODUZIONE RISERVATA