Premio “Lino Toffolo” a Superzero mago e comico di Seregno
A Superzero è stato assegnato anche il premio Lino Toffolo (Foto by Paolo Volonterio)

Premio “Lino Toffolo” a Superzero mago e comico di Seregno

Si è aggiudicato anche il primo premio della decima edizione del festival del cabaret a Cologna Veneta. «La giuria ha apprezzato il fatto che faccia ridere senza essere volgare». Il premio Toffolo gli è stato consegnato dai due figli del celebre comico veneto.

Il mago-comico Superzero, Cristian Bagno, 38 anni, di Seregno, sposato con Anna e padre di due figli, Clara 4 anni ed Ettore, quattro mesi ha vinto due prestigiosi primi premi alla decima edizione del festival del cabaret a Cologna Veneta, che si è svolto sabato 7 settembre. La giuria gli ha assegnato il primo premio della decima edizione del festival del cabaret e il premio “Lino Toffolo”, giunto alla terza edizione, consegnato dai figli del celebre comico veneto, Anna e Paolo.

«Da 20 anni porto in giro il personaggio del mago-comico Superzero- ha spiegato Bagno, diploma di maturità all’istituto d’arte Modigliani di Giussano- ho iniziato a lavorare a 18 anni con una agenzia di animazione e prima ancora da studente per recuperare qualche soldo. Questa passione mi è sfociata tardi anche se i miei genitori, forse preveggenti, all’età di 6 anni, mi avevano regalato il gioco “apprendista mago” che io avevo accantonato, ma che ho ripreso a 18 anni e ho capito che quel gioco era diventato la mia professione».

Qual è stata la motivazione della giuria ai suo due primi premi? «Aver fatto ridere senza essere volgare. Sono stato valutato al termine di una esibizione di 6 minuti, questo era il tempo massimo concesso a noi sei finalisti» Il punto di forza? «L’improvvisazione: mi piace molto lavorare con un pubblico composta da famiglie».


© RIPRODUZIONE RISERVATA