Perseguita e minaccia la cugina nonostante il divieto di dimora, i carabinieri di Seregno arrestano un 54enne
I carabinieri di Seregno

Perseguita e minaccia la cugina nonostante il divieto di dimora, i carabinieri di Seregno arrestano un 54enne

L’uomo si sarebbe presentato a casa della donna, una 66enne, in piena notte nonostante una ordinanza del Tribunale gli avesse vietato di dimorare nel comune della parente. Alla base degli screzi ci sarebbero questioni di vicinato.

Da anni, probabilmente per dissidi di vicinato, avrebbe vessato la cugina 66enne, insultandola e minacciandola di morte tanto che a maggio gli era stato impedito - attraverso una misura cautelare personale emessa dal Tribunale - di dimorare nel comune di residenza della donna. Un’ordinanza che l’uomo, un 54enne celibe e disoccupato, noto alle forze dell’ordine per vari reati, nella notte dello scorso 19 settembre ha violato presentandosi a casa della parente dove l’avrebbe nuovamente minacciata.

Per questa ragione nel pomeriggio del 22 settembre i carabinieri della Compagnia di Seregno hanno eseguito nei confronti dell’uomo una nuova ordinanza, ma questa volta di applicazione della custodia cautelare in carcere emessa in data dal G.i.p. del Tribunale di Monza per il reato di atti persecutori. L’uomo è stato quindi tratto in arresto e trasferito presso la Casa Circondariale di Monza.


© RIPRODUZIONE RISERVATA