Pedemontana: via alle indagini nell’area della diossina tra Cesano, Seveso, Meda e Barlassina
Il tracciato di Pedemontana con l’identificazione del Bosco delle querce, l’area più colpita dalla diossina

Pedemontana: via alle indagini nell’area della diossina tra Cesano, Seveso, Meda e Barlassina

Dal 5 all’8 febbraio tra Cesano Maderno, Barlassina, Meda e Seveso le indagini nell’area colpita dalla diossina dell’Icmesa interessata dal progetto di Pedemontana.

Autostrada Pedemontana Lombarda il 5, 6, 7 e 8 febbraio avvierà le attività previste dal Piano delle indagini integrative di caratterizzazione delle aree interessate dall’incidente dell’Icmesa e dalle diossina, autorizzate da Regione Lombardia, lungo la Milano-Meda.

LEGGI Nuove verifiche sui ponti della Milano-Meda, ecco il programma di chiusure

Pedemontana rimarca che «si tratta di attività propedeutiche alla redazione del progetto operativo di bonifica e della realizzazione della tratta B2, che attraversa Barlassina, Meda, Seveso e Cesano Maderno». Gli interventi saranno evidenziati da segnaletica temporanea di cantiere con l’uso di divieti, obblighi e limitazioni, chiusure totali e parziali, a seconda delle necessità e dei flussi di traffico. I lavori avranno durata di 4 giorni, a partire dal 5 febbraio sino all’ 8 febbraio e saranno effettuati dalle 8.30 alle 16.30.

In particolare il 5 febbraio si interverrà tra Cesano e Seveso, il 6 tra Seveso e Meda, in corsia di marcia nord. Il 7 febbraio gli interventi saranno sulla corsia di marcia sud per la realizzazione del punto di indagine a Meda e (dal km 142+000 al km 140+00) per la realizzazione dei punti di indagine a Seveso e Cesano Maderno. L’8 febbraio è prevista la chiusura di un ramo dello svincolo Meda Nord. Le operazioni saranno supervisionate dai Dipartimenti di Milano e Monza Brianza dell’Arpa.


© RIPRODUZIONE RISERVATA