Pedemontana, la procura di Milano  chiede la dichiarazione di fallimento
Pedemontana, inaugurazione tratta Lomazzo-Lentate (Foto by Attilio Pozzi)

Pedemontana, la procura di Milano chiede la dichiarazione di fallimento

LEGGI Le reazioni - La procura di Milano ha chiesto la dichiarazione di fallimento per Pedemontana per l’ipotesi “che si trovi in difetto del requisito di continuità aziendale e versi in stato di insolvenza”.

La procura di Milano ha chiesto la dichiarazione di fallimento per Pedemontana.Per la società Autostrada Pedemontana Lombarda sussisterebbe l’ipotesi “che si trovi in difetto del requisito di continuità aziendale e versi in stato di insolvenza”. Lo ha riferito il presidente della stessa società, Federico Maurizio d’Andrea (di recente succeduto a Antonio di Pietro). La richiesta è stata depositata dalla Procura di Milano e sottoscritta dai sostituti procuratori Pellicano, Polizzi e Filippini.

LEGGI Le reazioni della senatrice Ricchiuti e di Legambiente

«Quella della Procura è una richiesta che ci sorprende in quanto a nostro avviso non esiste alcuna situazione, né dichiarazione di insolvenza, che pur sarebbe necessaria a motivare la richiesta di fallimento - ha spiegato d’Andrea - Siamo certi - della regolarità della nostra condotta, della sussistenza del requisito di continuità aziendale e quindi dell’assenza dello stato di insolvenza. All’udienza del 24 luglio porteremo le nostre controdeduzioni e siamo fiduciosi che verranno accolte dal giudice competente».


© RIPRODUZIONE RISERVATA