Parchi acquatici, divertimento o con gli animali: dove fare una gita fuori porta da Monza e Brianza
Gardaland

Parchi acquatici, divertimento o con gli animali: dove fare una gita fuori porta da Monza e Brianza

I parchi divertimenti hanno riaperto, ma quali sono le principali mete per i brianzoli e quali le restrizioni in vigore in questo momento? Qualche idea tra parchi acquatici, parchi divertimento e faunistici

L’estate è arrivata e con lei la voglia di passare una giornata in un parco divertimenti, dimenticando per un giorno questi due lunghi anni di privazioni. Inoltre, dal 28 giugno cambiano le regole sull’uso della mascherina all’aperto e ci si potrà muovere con più libertà.

I parchi divertimenti hanno riaperto il 15 giugno, ma quali sono le principali mete per i cittadini brianzoli e quali le restrizioni in vigore in questo momento?

Leolandia, a Capriate, è pronto ad accogliere i più piccoli e le loro famiglie nella piena sicurezza con ingressi contingentati, mascherine sempre obbligatorie, misurazione della temperatura e personale che controlla il distanziamento. Il tutto viene presentato con molta allegria e voglia di ripartire. Anche se alcune attrazioni resteranno chiuse causa covid.

Gardaland, il più grande parco divertimenti d’Italia, sulle rive del Lago di Garda, non è da meno. Qui bisogna obbligatoriamente prenotare la propria visita. Ma non solo, grazie alla App dedicata, si potrà fare la coda virtuale per le attrazioni, in modo da non creare assembramenti. Anche in questo caso, per ora, è necessario indossare la mascherina in ogni parte del parco, e il personale provvederà a sanificare ogni struttura giornalmente.

La grande novità di quest’anno? Ha aperto Legoland Waterpark, all’interno del parco di Gardaland (anche se vi si accede con un altro biglietto). Un intero parco dedicato ai mattoncini Lego, dove si potranno ammirare vere e proprie opere d’arte fatte con i Lego.

Se si vuole dimenticare il caldo e immergersi in un parco acquatico, non si può dimenticare l’Acquatica Park, alle porte di Milano. Anche questo parco ha riaperto il 16 giugno ed è già pronto ad ospitare le famiglie e i gruppi di amici. Come regole di sicurezza si nota la misurazione della temperatura corporea, l’obbligo di usare sempre l’asciugamano sul lettino e la mascherina nelle aree comuni.

Sempre immersi nei giochi acquatici ma restando in Brianza c’è l’Acquaworld di Concorezzo, che ha riaperto il 17 giugno. Anche in questo caso sono presenti delle misure di sicurezza come il controllo della temperatura corporea, l’obbligo di indossare la mascherina e la distanza di almeno 1 metro dalle altre persone, nonché di sanificare le mani. Le aree pic-nic resteranno chiuse, mentre tutto il parco sarà sanificato in ogni sua parte.

Parco acquatico anche a Burago di Molgora: l’Oplà Village riapre con piscina, scivoli, zona relax e ombrelloni con posti limitati e prenotazioni online. Sul sito ufficiale (e su facebook) gli aggiornamenti in tempo reale delle aperture e della disponibilità dei biglietti.

Se invece si cerca un parco più istruttivo dove vedere la natura con i propri occhi, e soprattutto per conoscere da vicino gli animali più esotici in una cornice di rispetto e biodiversità, si può optare per il Parco faunistico delle Cornelle. Da sempre amato dai più piccoli e impegnato nella didattica per le scuole. In questo periodo, per le varie restrizioni, consigliano di prenotare se lo si vuole visitare durante il fine settimana.


© RIPRODUZIONE RISERVATA