Nova, Luigi e Teresina Sironi

sono insieme da sessant’anni

Nova, Luigi e Teresina Sironi  sono insieme da sessant’anni

Sessanta anni di vita insieme, sessanta anni di matrimonio. E’ il traguardo importante che festeggeranno giovedì prossimo, 22 maggio Luigi Sironi e Teresina Belluschi, lui originario di Nova, lei di Desio. Storia ordinaria che si tinge di straordinario.

Sessanta anni di vita insieme, sessanta anni di matrimonio. E’ il traguardo importante che festeggeranno giovedì prossimo, 22 maggio Luigi Sironi e Teresina Belluschi, lui originario di Nova, lei di Desio. Storia ordinaria che si tinge di straordinario. Era appena adolescente Luigi (classe ’27 come la donna della sua vita) quando venne preso in ostaggio per ben due volte e messo al muro. C’era la guerra.

Poi, deposte le armi è arrivato il momento della speranza e quell’incontro sulle nevi di Saint Moritz, nel 1953 con Teresa poco esperta sugli sci che finisce contro la neve e Luigi che le offre aiuto con la sua erre moscia, un po’ da “gagà”. “No, faccio da sola” rispose Teresa, ma poco dopo dovette desistere e accettare l’aiuto. Galeotta fu la caduta. I due giovani abitavano vicino e iniziarono a frequentarsi: le gite in Vespa, la passione per la lirica, con le code per i posti nel loggione al Teatro alla Scala. Un anno dopo, il 22 maggio del 1954, Teresa diventa la signora Sironi.

I primi anni sono duri, lavora solo Luigi, Teresa ha lasciato il lavoro che amava tanto alla tessitura Gavazzi. Anni di sacrifici con Luigi che si alzava all’alba per andare ogni mattina a Novara. Nasce la primogenita Silvia. Si avvicinano gli anni Sessanta e a Luigi viene offerta l’opportunità di andare a lavorare in Argentina, a Buenos Aires. Un’occasione importante anche per aiutare ad affrontare le difficoltà economiche familiari dopo il fallimento in cui era rimasto coinvolto il padre di Luigi.

Inizia così una nuova vita per Luigi e Teresa, hanno poco più di trenta anni, e due bambine: la secondogenita Rita era nata da poco. Inizia l’avventura in Argentina dove nasce il terzogenito Pietro. L’Italia era lontana. Si tornava ogni due anni. Per le vacanze. Fino al dicembre del 1966 quando Teresa e Luigi si imbarcano per l’ultima volta con i loro tre figli per far ritorno nella terra d’origine. Ma questa volta il lavoro di papà Luigi è a Torino. Qui si trasferisce tutta la famiglia e qui ancora insieme dopo sessanta anni di matrimonio vivono Luigi e Teresa, qualche acciacco non manca, ma soprattutto non mancano gli affetti familiari: quello dei tre figli a cui si è aggiunto quello dei nipoti: Elena, Cinzia, Enrico ed Ettore che sono ormai giovani adulti, mentre Camilla e Marilia sono arrivate qualche anno fa dal Messico e dal Perù ad illuminare la vita di tutta la famiglia che quando può torna ancora a Nova a Desio dove è iniziata la vita insieme di Luigi e Teresa.


© RIPRODUZIONE RISERVATA