Muggiò, spaccia dai domiciliari: il fiuto di Harry lo incastra, trovati 420 grammi di droga
Il cane antidroga Harry (foto Carabinieri)

Muggiò, spaccia dai domiciliari: il fiuto di Harry lo incastra, trovati 420 grammi di droga

Nei guai un 30enne originario dell’Ecuador: il cane del Nucleo carabinieri cinofili ha trovato lo stupefacente occultato in un vano ricavato ad hoc, tra il forno e il lavandino della abitazione.

Dagli arresti domiciliari avrebbe spacciato droga: è l’accusa nei confronti di un 30enne originario dell’Ecuador nella cui abitazione, grazie a Harry, cane del Nucleo carabinieri cinofili, sono stati trovati 420 grammi di marijuana, un bilancino di precisione e materiale per confezionare la sostanza.

I militari, durante controlli nella abitazione dell’uomo, in diverse occasioni avevano percepito “odori strani” all’interno dell’abitazione senza tuttavia riuscire mai a riscontrare l’attività di spaccio. A dare una svolta alle indagini è stato il fiuto di Harry: giunto all’interno dell’appartamento e senza alcuna esitazione, è andato diritto in cucina fiutando lo stupefacente nascosto all’interno di un vano ricavato ad hoc, tra il forno e il lavandino. L’uomo è stato tratto in arresto con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente.


© RIPRODUZIONE RISERVATA