Monza verso il ballottaggio: gli ultimi appelli di Scanagatti e Allevi
Elezioni comunali 2017: i candidati di Monza Roberto Scanagatti e Dario Allevi dietro le quinte di Rai 3 (Foto by Redazione online)

Monza verso il ballottaggio: gli ultimi appelli di Scanagatti e Allevi

Ultime ore di campagna elettorale a Monza fino alla mezzanotte di venerdì 23 giugno, quando scatterà il silenzio che porta alle urne. Domenica 25 giugno il ballottaggio tra Roberto Scanagatti e Dario Allevi: gli appuntamenti per la fine della campagna elettorale (che si è scaldata).

Ultime ore di campagna elettorale a Monza fino alla mezzanotte di venerdì 23 giugno, quando scatterà il silenzio che porta alle urne. Domenica 25 giugno il ballottaggio: si vota dalle 7 alle 23 in una sola giornata, è sufficiente una croce nel rettangolo riservato a uno dei due candidati più votati l’11 giugno: Dario Allevi che ha incassato 19.342 preferenze e Roberto Scanagatti che ne ha conquistate 19.380. Sarà eletto chi otterrà il maggior numero di voti. Può votare anche chi non ha partecipato al primo turno.

GUARDA Monza, la video-intervista doppia a Scanagatti e Allevi (VIDEO)

Qui Scanagatti - Nessun leader di partito ma tanti testimonial locali: è la strada imboccata dal centrosinistra monzese per la chiusura della campagna elettorale. L’appuntamento con i sostenitori di Roberto Scanagatti è per venerdì 23 giugno a partire dalle 19 all’arengario. Accanto al sindaco uscente ci saranno i candidati del Pd, di LabMonza e di Monza x Scanagatti mentre sul palco si alterneranno rappresentanti dell’Anpi, del sindacato, del mondo delle professioni, della società civile e parecchi giovani.

I loro interventi saranno introdotti dall’attore Chicco Roveris che, come aspirante consigliere della lista civica nata per catalizzare consensi attorno al primo cittadino, ha ottenuto un bel successo personale. Sul palco salirà anche Corrado Accordino, direttore artistico del Binario 7, uno dei testimonial degli ultimi giorni di campagna elettorale del centrosinistra.

Ospite d’onore dell’evento il campione del mondo di ciclismo Gianni Bugno. Gli interventi si susseguiranno a ritmo veloce e alle 20 i partecipanti al comizio potranno cenare. Dalle 21.15 la festa vera e propria animata dal gruppo musicale La Malaleche che suonerà fino a tarda serata.

Qui Allevi - Prima gli ultimi comizi poi la chiusura finale: i big del centrodestra torneranno a Monza tra giovedì e venerdì per sostenere Dario Allevi. Il segretario federale della Lega Nord Matteo Salvini giovedì mattina per l’ormai classica passeggiata al mercato sia in piazza Cambiaghi che in Centro.

Alla sera i giovani dello schieramento potranno avere un assaggio della festa in programma venerdì: l’appuntamento per loro e per il candidato sindaco è per le 22 ai Molini.

Il 23 giugno la mobilitazione parte dalle 18.30 in piazza San Paolo con un evento in cui i comizi e gli ultimi appelli al voto saranno conditi con momenti musicali e di intrattenimento. La serata dovrebbe essere aperta dagli interventi di Silvio Berlusconi e del presidente della Regione Roberto Maroni, ma la scaletta potrebbe subire qualche modifica.

Accanto ad Allevi e ai candidati di Forza Italia, Lega, Fratelli d’Italia, Monza Futura, Noi con Allevi e Monza con Maffè dovrebbero esserci diversi esponenti regionali e nazionali del centrodestra. Le note dei musicisti dovrebbero risuonare fino alle 24.

Coda al veleno - Intanto è salita la tensione e si sono accesi i toni della campagna elettorale, fino allo scorsa settimana piuttosto tranquilli. Il testa a testa tra Dario Allevi e Roberto Scanagatti ha innalzato il livello dello scontro in particolare sui social network: alle accuse del centrodestra secondo cui l’amministrazione uscente avrebbe gettato Monza nel degrado e l’avrebbe resa insicura, il centrosinistra risponde tacciando gli avversari di razzismo e ricordando i guai giudiziari di alcuni ex esponenti della giunta locale guidata da Marco Mariani e di quella provinciale presieduta dall’attuale candidato sindaco.


© RIPRODUZIONE RISERVATA