Monza: un nuovo pullmino per i ragazzi disabili di due centri diurni
Donazione del pullmino per il trasporto (Foto by Fabrizio Radaelli)

Monza: un nuovo pullmino per i ragazzi disabili di due centri diurni

Due centri diurni per ragazzi disabili di Monza potranno contare su un nuovo mezzo di trasporto: un pullmino messo a disposizione grazie all’accordo tra Pmg Italia e Comune.

Un nuovo pullmino per permettere ai circa sessanta utenti dei centri diurni disabili di via Silva e via Gallarana di muoversi in tutta sicurezza e comodità. È stato inaugurato nella mattinata di venerdì nel cortile del centro di via Silva, in zona san Giuseppe, il moderno Fiat Scudo, accolto con grande entusiasmo dai ragazzi presenti. Il mezzo rientra nel progetto Mobilità Garantita, progetto avviato nel 2018 e rinnovato fino a ottobre 2023.

Con il rinnovo del contratto di comodato gratuito tra Pmg Italia e il Comune di Monza, i servizi sociali potranno ora disporre del pullmino sostenendo solo i costi per il suo funzionamento (carburante e personale di guida). Il finanziamento dell’automezzo, il suo mantenimento e la realizzazione del servizio sono possibili grazie all’acquisto di spazi pubblicitari da parte di ventiquattro tra imprese e aziende del territorio sulla carrozzeria del veicolo.

«Il progetto – hanno spiegato il sindaco Dario Allevi e l’assessore alle politiche sociali Désirée Merlini - nasce con l’obiettivo di promuovere forme di autonomia e integrazione sociale e offre a tutti la possibilità di spostarsi liberamente sul territorio senza alcuna barriera legata alla disabilità, all’età o ad altre condizioni di fragilità, colmando il divario tra le persone. Il territorio si è dimostrato ancora una volta sensibile alle necessità di chi è più fragile, decretando il successo dell’iniziativa che garantirà servizi di mobilità per tutti, nessuno escluso. In un momento storico così delicato, non possiamo che ringraziare gli imprenditori che hanno aderito al progetto rendendo di fatto Monza una città sempre più accessibile».

Per gli educatori e gli utenti dei centri il nuovo Fiat Scudo è stato il più bel regalo di Natale in vista delle uscite sul territorio programmate per il nuovo anno. Appuntamenti molto attesi dopo lo stop di molti mesi subito a causa dell’emergenza sanitaria.


© RIPRODUZIONE RISERVATA