Monza: un giorno al Parco con la Lav contro i maltrattamenti sugli animali
Volontari Lav in un’altra iniziativa

Monza: un giorno al Parco con la Lav contro i maltrattamenti sugli animali

Al Parco di Monza sabato 11 maggio c’è LavAnimals, la giornata con la LAv per parlare di lotta ai maltrattamenti sugli animali e il loro sfruttamento.

“Una giornata al parco per condividere l’amore per gli animali e sostenere i loro diritti”: si parte da qui per raccontare la prima edizione della LavAnimals, la giornata promossa dalla Lav (Lega antivivisezione) “per sostenere la tutela degli animali da ogni forma di maltrattamento e sfruttamento, ma anche per conoscere meglio i loro diritti e le loro necessità fondamentali”.

Succede sabato 11 maggio al Parco di Monza dalle 10 alle 19: sarà possibile incontrare i volontari LAV e partecipare ad un gioco ispirato al tema centrale dell’evento, “Non siamo oggetti, ma esseri viventi”.

«La sede LAV di Monza e Brianza è operativa da quasi undici anni ininterrottamente sul territorio – dichiara Ivàn Della Bella, referente della sede LAV di Monza – Oltre ai consueti controlli contro i maltrattamenti, segue da anni varie colonie feline sparse sul territorio, opera nelle scuole di ogni ordine e grado con i suoi volontari, promuove presso le amministrazioni comunali l’adozione di regolamenti comunali per il benessere degli animali. Inoltre, ci occupiamo di monitorare i circhi che frequentemente, nei mesi invernali, si attendano sul territorio, permettendo il sequestro di alcuni animali».

Alcuni volontari monzesi di Lav

Alcuni volontari monzesi di Lav

In uno stand allestito per l’occasione saranno disponibili libri da colorare per insegnare ai bambini il rispetto nei confronti degli animali, shopping bag ecologiche per permettere a tutti di diffondere i valori di Lav tutelando anche l’ambiente e speciali “carte di identità LAV” per gli amici quattro zampe. Condividendo su Instagram una fotografia del proprio animale con l’hashtag #LavAnimals sarà, inoltre, possibile entrare nella “LavAnimals Social Wall”, per testimoniare, anche in rete, l’impegno in difesa degli animali.


© RIPRODUZIONE RISERVATA