Monza: un 17enne ha in tasca un tirapugni, denunciato dalla polizia
Un modello di tirapugni

Monza: un 17enne ha in tasca un tirapugni, denunciato dalla polizia

Un 17enne residente a Monza è stato denunciato martedì 13 febbraio dopo essere stato pizzicato per strada con addosso un tirapugni in acciaio, per il codice considerata un’arma. Il minorenne, controllato da una pattuglia della Squadra Volante della polizia di Stato, è stato deferito.

Un 17enne italiano, residente a Monza, è stato denunciato martedì 13 febbraio, nel pomeriggio, dopo essere stato pizzicato per strada con addosso un tirapugni in acciaio, per il codice considerata un’arma. Il minorenne, controllato da una pattuglia della Squadra Volante della polizia di stato insieme ad altri italiani e ad alcuni stranieri, due magrebini, è stato deferito per porto abusivo di armi.

Gli agenti, durante un normale controllo del territorio, in centro città, sono incappati nel gruppo e hanno proceduto a un controllo delle generalità dei ragazzi, invitandoli a mostrare loro cosa avessero nelle tasche.

Ebbene, da quella del 17enne monzese è spuntato il tirapugni, un’arma micidiale. Il giovane non ha spiegato perché ne fosse in possesso: fatto sta che è scattata la denuncia e il tirapugni è stato sottoposto a sequestro.


© RIPRODUZIONE RISERVATA