Monza: tentata rapina al pronto soccorso, l’aggressore torna e chiede scusa
L’ospedale San Gerardo, teatro della tentata rapina

Monza: tentata rapina al pronto soccorso, l’aggressore torna e chiede scusa

Un 18enne ha tentato di rapinare del cellulare una donna al pronto soccorso dell’ospedale San Gerardo puntandole al collo un cavatappi. La donna di è divincolata e lui se n’è andato per tornare un paio d’ore dopo dicendo di voler chiedere scusa

Usando un cavatappi ha tentato una rapina nei confronti di una donna al pronto soccorso del San Gerardo. L’ha bloccata puntandoglielo al collo per farsi consegnare il cellulare che aveva in tasca. La donna, tuttavia, invece di starsene zitta come le aveva intimato l’aggressore si è divincolata.

L’episodio è avvenuto sabato 7 intorno alle 22.30. L’uomo, un giovane di 18 anni, ha lasciato l’ospedale per poi tornare sui suoi passi verso la 1 di notte quando è stato chiesto l’intervento della Polizia. Avrebbe spiegato di essere tornato per chiedere scusa e per farsi venire a prendere dalla madre. È stato denunciato a piede libero.


© RIPRODUZIONE RISERVATA