Monza: si spara al petto con una pistola, grave un 76enne
Un’auto dei carabinieri

Monza: si spara al petto con una pistola, grave un 76enne

Un uomo di 76 anni, residente nel quartiere San Rocco di Monza, è stato ricoverato in condizioni molto gravi all’ospedale San Gerardo venerdì mattina 16 febbraio, dopo essersi sparato un colpo di pistola al petto nella camera da letto della ex moglie, in un appartamento di via Quintino Sella. Ancora ignoti i motivi del gesto, avvenuto attorno alle 8.

Un uomo di 76 anni, italiano, residente nel quartiere San Rocco di Monza, è stato ricoverato in condizioni molto gravi all’ospedale San Gerardo, venerdì mattina 16 febbraio, dopo essersi sparato un colpo di pistola al petto nella camera da letto della ex moglie, in un appartamento di via Quintino Sella, sempre a Monza. Ancora ignoti i motivi del gesto, avvenuto attorno alle 8.

Poco prima, sul posto, allertati da numerose segnalazioni, erano giunti i carabinieri: vicini di casa della ex moglie dell’uomo riferivano di una violenta lite in corso nell’appartamento. I militari hanno chiesto alla padrona di casa di aprire la porta, ma la donna, una 57enne, in quel momento in compagnia di una 21enne, forse sotto la minaccia dell’anziano, si è rifiutata. I militari hanno quindi chiesto l’intervento dei vigili del fuoco che hanno sfondato la porta.

Le due donne sono immediatamente uscite mentre nell’abitazione è rimasto il 76enne che, alla vista dei carabinieri, si è portato in camera da letto e si è sparato al petto con l’arma che, dai primi accertamenti, sarebbe illegalmente detenuta. Subito soccorso e trasportato in codice rosso al San Gerardo, è stato immediatamente sottoposto ad un intervento chirurgico.


© RIPRODUZIONE RISERVATA